di

La Germania Est, istituita nel 1949 e posta sotto il controllo dell'Unione Sovietica per parecchi anni, non fu uno stato particolarmente noto per la produzione di autovetture di primo livello. Le Trabant non riuscirono mai a sfondare, ma il brand appena menzionato non è l'unico che sia esistito in quel periodo.

La Repubblica Democratica Tedesca diede infatti alla luce anche una sportiva piuttosto interessante nell'anno 1976: la Melkus RS 1000 visibile nel video in alto. Gli esemplari del peculiare bolide furono costruiti fino al 1986 a Dresda grazie all'opera di design di Heinz Melkus. Ad Heinz era sempre piaciuto il motorsport e il guidare vetture vivaci, per cui si accollò l'onere di portare alla luce un modello in prima persona.

Tramite l'utilizzo di fibra di vetro per la carrozzeria innestata su un telaio con struttura a scala, poté mandare in produzione una macchina con assetto ribassato e portiere con apertura ad ali di gabbiano. Siamo sicuri che già all'epoca si trattasse di un avvistamento rarissimo, e in effetti i soli 101 esemplari costruiti complessivamente lo confermano. Da parte nostra ci teniamo però a sottolineare che gran parte delle RS 100 montavano un motore da 1,0 litro a due tempi con tre carburatori, ma dando un'occhiata all'asta di Collecting Cars scopriamo che l'unità in questione fa uso di un V6 da 1,3 litri: pare sia l'unico esemplare a godere di questa maggiore cilindrata.

Tra l'altro i ragazzi di Carscoops ci fanno sapere che in realtà questo peculiare motore venne inizialmente sviluppato per la marina, ma poco dopo si decise di convertirlo per l'inserimento nel vano motore della Auto Union DKW F 102. Secondo il venditore l'output ammonterebbe a circa 110 cavalli di potenza e 180 Nm di coppia, i quali consentono al veicolo di spingere la sua massa di appena 720 chilogrammi fino ai 200 km/h di punta.

Passando al look generale non possiamo non citare la verniciatura in Ferrari Giallo con interni in nero e grigio. In base al listino le condizioni della RS 1000 sono buone, anche se il peso degli anni comincia a farsi sentire.

A proposito di aste interessanti vogliamo parlarvi di questa rarissima Ford RS2000 del 1986: fa parte dei pochissimi esemplari omologati per il rally. Degna di nota è anche la Porsche Carrera GT del 2004 messa all'asta alcuni giorni fa: questo modello è sempre stato particolarmente ricercato, ma da qualche anno a questa parte il suo valore è balzato alle stelle.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
3