A Melfi il lavoro è sempre più a rischio: 'Stellantis ha accelerato crisi già esistente'

A Melfi il lavoro è sempre più a rischio: 'Stellantis ha accelerato crisi già esistente'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

A Melfi, là dove ha sede uno dei principali impianti Stellantis, ex FCA, la situazione è tutt’altro che rosea. Già vi abbiamo raccontato di come l’azienda italo-franco-americana abbia prolungato la cassa integrazione fino al 2 maggio, l’estate però potrebbe portare notizie ancor più cattive.

A dirlo, cercando di scongiurare il tutto, è il sindacato Usb di Melfi, che in una nota arrivata ai giornali locali ha scritto: “Per gli operai dell’impianto potrebbe arrivare un colpo pesante fra luglio e agosto di quest’anno. La fabbrica potrebbe perdere una linea produttiva, ci sono già tecnici al lavoro per capire l’impatto economico di questa situazione. Moltissimi lavoratori rischiano di diventare un esubero perenne, quando FCA in passato ha ottenuto fondi regionali e statali per tenerli al lavoro. Ancor più drammatica la situazione dell’indotto, visto che molte lavorazioni sono ora passate agli operai Stellantis.”

Usb non dà la colpa di questo attuale caos al matrimonio di FCA con PSA ma va parecchio indietro nel tempo: “Siamo arrivati a questo punto perché negli anni non sono stati compresi i cali di produzione, le milioni di ore di cassa integrazione, la nascita di Stellantis ha solo accelerato un declino che comunque era già iniziato”. Il calo si nota soprattutto su Jeep Renegade e 500X: se 6 anni fa venivano prodotte 390.000 unità, nel 2020 i dati parlano di 220.000 - con l’arrivo della Jeep Compass che è stato quasi irrilevante, viste le quote di mercato.

Usb chiama così a raccolta i sindacati, nella speranza che non si affidino più a persone che negli ultimi anni ”hanno accettato di tutto dall’azienda”, portando di fatto i lavoratori di Melfi alla crisi. I mesi che arriveranno saranno molto difficili, la lotta per salvare i posti di lavoro sarà ai massimi livelli, speriamo in un lieto fine...

Quanto è interessante?
2