INFORMAZIONI SCHEDA
di

La McLaren P1 è già di per se un’auto che attira l’attenzione in maniera a dir poco naturale, c’è però un modo per catalizzare la curiosità in modo ancor più marcato. Installando ad esempio dei cerchi HRE stampati in 3D.

Nello specifico parliamo degli ormai famosi HRE3D+, che al loro debutto qualche mese fa (a maggio 2019) hanno sconvolto il settore automotive per due motivi essenziali: il loro peso piuma e il loro design, poiché sembrano provenire da una navicella aliena.

Certo la stampa 3D potrebbe far venire in mente della plastica economica, qui però non parliamo di stampanti da scrivania: gli HRE3D+ sono i primi al mondo realizzati in titanio, materiale che li rende anche incredibilmente resistenti. Ogni cerchio HRE3D+ pesa appena 9 kg, cosa che va dunque a ridurre il peso base della vettura, migliorando di fatto le prestazioni.

Inoltre, anche se questo è un dettaglio che riguarda più l’industria e meno l’utente finale, il processo di stampa 3D utilizzato permette di sprecare l’80% di materiali in meno in fase di realizzazione. Che dire, una vittoria su tutti i fronti, che ve ne pare dei cerchi HRE3D+ montati su una P1? Al di là dei gusti personali, bisogna riconoscere il gran carattere di questi cerchi, a dir poco aggressivi.

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
2