INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nella sua variante "standard" la McLaren F1 è comunque una vettura estremamente rara per le pochissime unità costruite, ma nello specifico di McLaren F1 LM assemblate ne esistono complessivamente soltanto cinque.

E' chiaro quindi che il video in alto, condiviso su YouTube dal canale ufficiale del Petersen Automotive Museum, abbia attirato gli appassionati come orsi affamati attratti dal miele. L'origine dell'estetica della McLaren F1 è da ricercare nel genio del designer che risponde al nome di Gordon Murray (ecco la sua ultima creazione), e adesso abbiamo l'opportunità di ammirarlo in dettaglio attraverso un bolide praticamente unico.

La McLaren F1 è rinomata per aver contribuito a dare il via ad un filone di supercar di grande successo nella prima metà degli anni '90, e ancora oggi attorno alla rapida vettura del produttore inglese c'è un alone di sacralità che caratterizza pochi altri modelli.

La versione contraddistinta dalle lettere "LM" è stata invece sviluppata per celebrare la vittoria della F1 GTR alla 24 Ore di Le Mans del 1995, e infatti parte proprio da quella storica macchina da corsa per separarsene il minimo indispensabile utile a ricevere l'omologazione. Pertanto la sua massa complessiva è di appena 1.062 chilogrammi, il suo motore eroga ben 680 cavalli di potenza a 7.800 giri al minuto e la sua coppia tocca i 705 Nm a 4.500 giri. Ancora oggi la F1 LM vanta prestazioni fuori di testa, con uno scatto da 0 a 100 km/h da 2,9 secondi, un quarto di miglio percorribile in circa 11 secondi e una velocità massima superiore ai 360 km/h.

Prima di lasciarvi al fantastico tour virtuale del Petersen Museum vogliamo chiudere rimandandovi ad un'altra pregiatissima rarità del mondo automobilistico, anche se più recente. Alcuni giorni fa è stata infatti messa a listino una meravigliosa Ferrari LaFerrari con pochissimi chilometri percorsi complessivamente e un tettuccio abbinato al resto della carrozzeria. Non c'è bisogno di dirvi che la cifra richiesta sarà a dir poco astronomica.

In ultimo, tornando a Woking, ci pare doveroso menzionare il design dell'ultimo bolide uscito dalla fucina creativa della casa inglese: ecco la McLaren Artura spiegata da Frank Stephenson.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1