di

La rapidissima McLaren 765LT, la quale si basa sulla 720S e ne esalta alcuni aspetti specifici, è stata presentata quasi un anno fa. Da allora la casa automobilistica di Woking si è messa al lavoro per consegnare quanto prima gli esemplari ai facoltosi clienti, e alcuni di essi hanno cominciato a raggiungere i loro garage.

E' chiaro che l'entusiasmo di questi proprietari li porta a voler scoprire in fretta e furia le performance della supercar britannica, soprattutto per quanto concerne lo 0 a 100 km/h e il tempo sul quarto di miglio. In questo senso i ragazzi di DragTimes non deludono mai, e dal nostro canto apprezziamo le loro analisi prestazionali anche per il contesto: vengono spesso specificate le condizioni dell'asfalto, gli pneumatici impiegati per i test, lo stato di carica per le auto elettriche e altri dettagli importanti.

Brooks, gestore del canale YouTube DragTimes ha di recente ricevuto la sua bellissima McLaren 765LT verniciata in Napier Green, e non ha perso tempo: l'ha immediatamente portata sul tracciato per misurarla da ogni angolazione. La sua prima prova, con pneumatici Pirelli P Zero, ha visto la supercar fermare il tempo sui 9,47 secondi nel quarto di miglio, ma coi pneumatici Trofeo RS l'esito ha dell'incredibile: il secondo test ha fermato il cronometro a 9,41 secondi.

Si tratta di performance davvero pazzesche, ma Brooks ha voluto ripetere ancora una volta il test perché si è accorto di un pizzico di pattinamento in prima e seconda marcia. Pertanto ha deciso di sostituire i cerchi con quelli della 720S e di montare delle gomme Toyo R888R, che allo stato attuale dei fatti sono semi-slick assolutamente omologate. Bene, alla fine la macchina è stata capace di tagliare il traguardo impiegando 9,338 secondi con una velocità in uscita di 242,8 km/h, mentre lo scatto da 0 a 96 km/h è misurabile in 2,1 secondi.

Siamo davanti ad una delle vetture di fabbrica più veloci mai costruite, nonostante la 765LT non sia affatto una hypercar. Per chiudere restando in tema di bolidi incredibilmente veloci sul dritto non possiamo non citare la Tesla Roadster. La imminente hypercar elettrica di Elon Musk promette uno scatto da 0 a 100 km/h in 1,1 secondi con SpaceX Package: dei propulsori aggiuntivi la catapultano in avanti come fosse un vero e proprio missile.

Nel caso in cui voleste approfondire l'argomento, vi rimandiamo a questa analisi preliminare. Purtroppo però, per scoprire ogni segreto della EV, dovremo attendere ancora molti mesi.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1