Mazda annuncia il ritorno del motore rotativo, ma servirà come fonte di corrente elettrica

Mazda annuncia il ritorno del motore rotativo, ma servirà come fonte di corrente elettrica
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In rete circolano da tempo diversi rumor su un possibile ritorno al motore rotativo per Mazda; dopo un periodo iniziale di silenzio stampa, ora la casa automobilistica giapponese è pronta ad annunciare ufficialmente dei piani per riportare in auge il motore Wankel, anche se il suo ruolo sarà diverso rispetto a quello ricoperto in passato.

Non aspettatevi infatti una nuova supercar interamente incentrata sul motore rotativo: Mazda, al contrario, impiegherà lo storico propulsore per ricaricare le batterie dei veicoli elettrici, in modo da estenderne l'autonomia oltre i limiti consentiti oggi. Date le dimensioni piuttosto contenute e l'alta potenza sprigionata, il motore Wankel si adatta perfettamente a diverse soluzioni ibride: d'ora in poi dovrà lasciare il passo alle nuove soluzioni elettriche.

La casa giapponese ha dichiarato inoltre di aver opportunamente modificato il motore rotativo in occasione del suo ritorno: ora come carburante usa il GPL, anche se i dettagli sul suo funzionamento sono ancora scarsi e si sa poco o nulla di come Mazda abbia disegnato il circuito di alimentazione.

Il primo veicolo elettrico targato Mazda verrà lanciato nel 2020 come parte del progetto "Sustainable Zoom-Zoom 2030", che prevede che il 95% delle auto prodotte dal colosso siano dotate di un motore elettrico.

Quanto è interessante?
1

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Mazda annuncia il ritorno del motore rotativo, ma servirà come fonte di corrente elettrica