Max Verstappen e l'educazione dura di papà Jos: 'Per un errore coi kart feci km a piedi'

Max Verstappen e l'educazione dura di papà Jos: 'Per un errore coi kart feci km a piedi'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Max Verstappen è divenuto due volte campione del mondo e soprattutto un professionista maniacale, sia grazie al suo enorme talento ma anche per via della rigida educazione ricevuta da papà Jos.

A svelare i metodi educativi dell'ex pilota di Formula 1, che potrebbero far storcere il naso a molti educatori e pedagogisti, è Unstappable, la biografia dello stesso Max Verstappen, pilota che probabilmente diverrà il più forte di sempre.

Il riferimento è ad un episodio risalente al periodo in cui il pilota Red Bull era solo un bimbo e correva nei kart: perse una gara a causa di un suo errore e papà Jos decise di fare in modo che quello sbaglio non lo ripetesse mai più.

Nella biografia viene spiegato che Verstappen senior abbandonò il figlio al kartodromo, obbligandolo a tornare a casa a piedi, facendo diversi chilometri sotto il sole e con tanto di tuta ancora indossata e casco al seguito.

Dopo essersi messo in marcia il piccolo Max Verstappen riuscì a strappare un passaggio in auto da un passante che lo portò in hotel, ma Jos, vedendolo arrivare prima del dovuto, chiese spiegazioni al figlio: questi gli raccontò la verità dopo un po' di titubanza iniziale, spiegando appunto di essersi fatto dare un passaggio, e a quel punto il padre lo punì per una seconda volta. Caricò Max sull'auto e lo riportò al kartodromo, abbandonandolo e obbligandolo a ritornare in albergo a piedi.

Su Unstoppable si fa riferimento anche ad un altro episodio simile e molto discutibile, quello in cui Jos Verstappen lasciò da solo il figlio sotto un cavalcavia, poi raggiunto dalla madre, (da cui Jos è separato), e riaccompagnato a casa.

I metodi molto rigidi di papà Jos saranno serviti a forgiare un campione fenomenale, che sta ottenendo risultati che il padre non ha mai collezionato? Nessuno può dirlo, la realtà dei fatti e che Verstappen, soprattutto nel corso di questa stagione, si sta dimostrando un pilota più maturo, meno incline all'errore, una vera e propria “macchina da guerra” che non commette alcuna sbavatura.

Del resto ha vinto tutte le gare della stagione tranne due e chissà che anche a Singapore, Gp che come da date del campionato di Formula 1 2023 si correrà nella giornata, non possa ottenere un altro straordinario successo nonostante una qualifica difficoltosa come non mai.