Matteo Messina Denaro, trovata la sua auto: un'Alfa Romeo Giulietta presa in contanti

di

Proseguono le indagini riguardanti la cattura del super latitante di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, e recentemente è stata individuata anche l'auto che lo stesso boss utilizzava per circolare. Si tratta di un'Alfa Romeo Giulietta.

Secondo quanto fatto sapere dagli inquirenti, così come si legge sul sito del Corriere della Sera, la vettura di Matteo Messina Denaro è stata rinvenuta presso un garage appartenente al terzo covo, recentemente individuato dai carabinieri del Ros. L'Alfa Romeo Giulietta parcheggiata è un modello di colore nero, e stando a come riferisce l'agenzia di stampa Ansa sarebbe stata acquistata da Matteo Messina Denaro in persona a gennaio di tre anni fa, 2020, presso un concessionario di Palermo.

Il contratto d'acquisto non è stato ovviamente intestato allo stesso malavitoso ma alla madre del suo presunto prestanome Andrea Bonafede, una signora disabile di 86 anni la cui casa di Campobello di Mazara era stata posta sotto sequestro negli scorsi giorni. Alla donna è stata inoltre intestata una Fiat 500 che è stata data in permuta. Secondo quanto spiegato, l'Alfa Romeo Giulietta di Messina Denaro sarebbe stata pagata in contanti di modo da non lasciare alcuna traccia di denaro, e in cambio di 10mila euro. Come sottolineato dal quotidiano di via Solferino: “Nell’indagine che ha portato a individuare l’appartamento dell’oramai ex superlatitante quest’auto è importante”.

Sembra infatti che i militari dell'Arma siano arrivati ad individuare il covo proprio grazie alle chiavi della vettura che erano contenute nel borsello che l'ultimo padrino della mafia siciliana aveva con se quando è stato catturato alla clinica Maddalena di Palermo. Le chiavi dell'Alfa Romeo Giulietta, come tutte quelle moderne, avevano al loro interno un codice attraverso cui si è risaliti alla targa dell'auto. A quel punto gli investigatori hanno inserito i numeri e le lettere in un apposito sistema informatico collegato alle telecamere cittadine, dopo di che è stata individuata la vettura. Scoperta l'auto si è quindi potuto risalire all'abitazione e al terzo covo del boss.

Ricordiamo che la Segmento C di Arese è uscita di produzione da anni ma gli appassionati di questa vettura sono ancora moltissimi e proprio per questo di recente è apparso uno splendido render di un'ipotetica versione moderna dell'Alfa Romeo Giulietta. E sempre rimanendo in casa del Biscione, il designer Sugar Chow ha ipotizzato una versione Coupé dell'Alfa Romeo Giulia: sarebbe stupenda.

FONTE: corriere
Quanto è interessante?
1