Maserati presenta la Grecale: Mild Hybrid, V6 e a sorpresa anche l'elettrica Folgore

Maserati presenta la Grecale: Mild Hybrid, V6 e a sorpresa anche l'elettrica Folgore
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo mesi passati a studiare le immagini della Maserati Grecale avvolta nel wrap che ne camuffava le linee, finalmente è arrivato il grande giorno in cui la casa del tridente ci svela tutti i segreti del suo SUV sportivo, fratello minore della Levante. Scopriamo quindi la sua tecnologia e le sue motorizzazioni.

Partiamo proprio da quest’ultime, su cui si sono fatte molte ipotesi che ora trovano conferma: la Maserati Grecale verrà quindi declinata in tre versioni, due delle quali mild hybrid, per un totale di tre tagli di potenza.

La Grecale GT avrà un motore 2.0 litri 4 cilindri mild hybrid da 300 CV, affiancata dalla Grecale Modena, una versione che utilizza lo stesso motore con più cavalleria, che così tocca i 330 CV. Al top della gamma c’è invece la Trofeo, che sotto al cofano monta un 3.0 litri V6 con 530 CV derivato dal Nettuno della MC20. Tutte le versioni montano un cambio automatico ZF a 8 rapporti e utilizzano la trazione integrale. Sulla Modena e sulla Trofeo c’è anche il differenziale autobloccante a slittamento limitato, che sulla prima è meccanico mentre sulla variante più sportiva è elettronico.

Il design estetico dell’auto riprende gli stilemi del marchio, non manca quindi l’ampia griglia concava frontale su cui campeggia il logo del tridente, così come non mancano le tre feritoie laterali, subito dietro ai passaruota anteriori, celebre firma Maserati. Le linee sono morbide e filanti, con volumi che non appaiono troppo slanciati ma nemmeno goffi, restituendo così un look piuttosto equilibrato.

I gruppi ottici anteriori sono ispirati alla Maserati 3200 GT disegnata da Giugiaro, mentre il montante C a trapezio da un look più slanciato all’auto, quasi da hatchback. Inoltre bisogna far notare che le versioni Modena e Trofeo adottano un kit estetico più sportivo, e al posteriore adottano una careggiata più larga di 34 mm.

All’interno la plancia è dominata da un totale di quattro schermi, uno adibito alla strumentazione, due compongono la console centrale, con un pannello superiore da 12,3 pollici e uno inferiore da 8.8 pollici, e il quarto si trova al posto del classico orologio Maserati posto sul cruscotto, che adesso diventa digitale e integra anche l’interfaccia per i comandi vocali del sistema di infotainment MIA (Maserati Intelligent Assistant) che supporta Apple CarPlay e Android Auto.

A sorpresa, Maserati ha svelato anche la Grecale Folgore, la variante elettrica del crossover che arriverà però più tardi, probabilmente nei primi mesi del 2023. I dati tecnici del motore non sono ancora noti, ma la batteria sarà da 105 kWh e utilizzerà la tecnologia di ricarica a 800 volt.

Quanto è interessante?
1
MaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaseratiMaserati