Marc Marquez sta tornando, e il 4° posto in Qatar lo conferma: 'Ho fatto un click'

Marc Marquez sta tornando, e il 4° posto in Qatar lo conferma: 'Ho fatto un click'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Marc Marquez ha chiuso l'ultima giornata dei test in Qatar con un quarto posto che fa ben sperare e che forse mette un po' di paura agli avversari. Dopo la firma con Ducati Gresini era attesa una grande prova del classe 1993 e in qualche modo è arrivata.

Per il podio siamo ancora lontani dai – ha commentato lo stesso ex pilota Honda ai microfoni di Sky Sport - ma è vero che in Malesia eravamo ancora più lontani, qui un po' più vicino, un passo dopo un altro, piano piano siamo più vicini”.

Marquez è convinto di aver fatto un piccolo, importante passo in avanti: “Oggi ho fatto un click, c'è stata una intensità diversa sulla moto, fino ad ora ero stato molto calmo, stavo provando a guidare la moto per cercare di capirla meglio, e oggi ho fatto questo click, è arrivata anche la prima caduta con il long run, ma va bene così, l'importante è che siamo un po' più vicini, davanti ci sono ancora tre piloti che fanno la differenza fra cui Pecco Bagnaia che è il più forte”.

Il collega di Sky ha chiesto a Marquez se stesse cercando di capire il limite della moto e lui ha replicato: “In questa pre season per me la cosa più importante era non andare in panico in nessun momento e non essere nervoso, così ho lavorato in maniera calma, indipendentemente dai tempi. Poi oggi che era l'ultimo giorno ho voluto fare l'ultimo click ed è andata bene, ho preso qualche rischio in più, sono stato un po' più vicino ai primi, si va più veloce e si rischia di più, è normale, anche nel long run ho preso più rischio ed è arrivata anche la prima caduta con la Ducati”.

In ogni caso per ora il campione del mondo Pecco Bagnaia appare lontano, “Avvicinarsi a Bagnaia? Per il momento nel gruppo Ducati, Bastianini, Bagnaia e Martin son quelli che vanno più forte e soprattutto Bagnaia ha un passo in più quindi dobbiamo cercare di imparare da lui".

FONTE: sky sport

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi