di

La nuova Ford Mustang Mach-E, prima elettrica 100% del marchio americano, ha creato non poche polemiche nel momento della sua presentazione - per via del pesante nome Mustang. Ora però Electrek è convinto che sia la “Mustang più importante degli ultimi 56 anni”.

Un claim alquanto altisonante quello del magazine americano, che ha testato a fondo una Mach-E nuova di fabbrica. L’esperienza di Electrek è iniziata sotto la neve, con l’unico neo della prova che a quanto pare è stato un colore grigio un po’ troppo “noioso” e anonimo. Il magazine ha poi apprezzato gli interni, minimali ma completi, non estremi come quelli Tesla (nelle Model 3 e Y almeno, questi invece i nuovi interni della Model S 2021), con un comodo schermo verticale al centro e un virtual cockpit dietro il volante.

Schermo centrale che inoltre vanta il nuovo e ridisegnato software Ford SYNC 4 di cui abbiamo già parlato in dettaglio, anche se il recensore di Electrek ha confessato di essersi comunque affidato ad Apple Carplay e Android Auto - anche wireless con ricarica Qi. Ottimo l’approccio del Ford CoPilot 360, che per il 95% restituisce un’esperienza simile a quella di Autopilot. La Mustang Mach-E è anche incredibilmente veloce, nel video lo 0-96 km/h avviene in circa 6 secondi su una strada innevata. Ma parliamo di autonomia: 88 kWh utilizzabili su un totale di 98 kWh, sufficienti a percorrere secondo Electrek circa 430 km reali, il che è davvero ottimo per una vettura di tale calibro. Ora non vediamo l’ora di scoprirla in Europa... nel frattempo trovate il video della review completa direttamente in pagina.

Quanto è interessante?
1