La Lucid Air diventa un enorme powerbank su ruote: può caricare altri EV

La Lucid Air diventa un enorme powerbank su ruote: può caricare altri EV
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Gli smartphone di ultima generazione e di fascia alta, dotati di USB-C, hanno la possibilità di alimentare e ricaricare dispositivi terzi, pensiamo a cuffie, smartwatch, SSD e altri smartphone. La stessa filosofia sta approdando ora nel mondo delle auto elettriche: la Lucid Air ad esempio può caricare altri EV.

A essere precisi, è meglio dire la Lucid Air potrà ricaricare altri EV, la feature infatti verrà introdotta a breve dall’azienda americana - che nel frattempo ha già annunciato in pompa magna la funzione. Questa tecnologia è famosa nel settore e viene chiamata vehicle-to-vehicle (V2V), ovvero da veicolo a veicolo, Lucid ha però deciso di rendere il tutto un po’ più accattivante con il nome RangeXchange. Con l’arrivo del nuovo firmware da installare over-the-air (OTA), tutte le Lucid Air attuali potranno sfruttare la ricarica bidirezionale e dunque alimentare - eventualmente - anche altri EV in panne.

Certo non aspettatevi una potenza clamorosa, il RangeXchange funziona attualmente a 9,6 kW, in casi di emergenza però è più che sufficiente. Teoricamente in un’ora di connessione dovremmo essere in grado di recuperare dai 38 ai 65 km, questo però dipende dall’auto che vogliamo ricaricare. Anche se la feature verrà integrata a bordo delle Lucid Air in maniera software, la società statunitense ha comunque confermato che ci sarà bisogno di un adattatore hardware affinché il RangeXchange funzioni a dovere. La questione sembra alquanto macchinosa al momento, è importante però notare come la ricarica bidirezionale stia diventando una realtà nel settore delle auto elettriche.

Al di là della ricarica fra auto elettriche, con il vehicle-to-grid (V2G) le vetture saranno anche in grado di alimentare la nostra casa (anche Polestar ha appena annunciato un progetto V2G), magari nelle ore in cui al corrente elettrica costa di più - per poi ricaricarsi quando le tariffe scendono. È una prospettiva molto interessante che aprirà vari scenari nel prossimo futuro, del resto di energia a disposizione ce n’è in abbondanza: vi basti pensare che un impianto di accumulo medio, associato a pannelli solari, ha in genere dai 5 ai 16 kWh disponibili, mentre le auto elettriche di oggi conservano solitamente dai 35 ai 100 kWh, potremmo alimentare un’intera abitazione per una settimana. La Lucid Air in particolare ha 118 kWh, non a caso è una delle auto elettriche con più autonomia al mondo. Per citare una famosa trilogia cinematografica, ne vedremo delle belle.