INFORMAZIONI SCHEDA
di

La Lotus Emira presentata non molte ore fa dalla casa automobilistica inglese rappresenta l'ultimo modello del brand a montare un motore termico. Da questo momento in poi il focus si sposterà esclusivamente sui veicoli a batteria, e adesso abbiamo nuovi dettagli in tal senso.

Tralasciando l'architettura che sta alla base dell'incredibile Evija, sono in sviluppo almeno tre piattaforme completamente elettriche, in collaborazione col Gruppo Geely, in grado di gettare le fondamenta per chissà quanti modelli. Per il momento si è parlato di un SUV di dimensioni medio-grandi da mostrare nel breve periodo, di una coupé a quattro porte da lanciare entro un paio di anni e di un piccolo crossover in arrivo per il 2025. In un futuro più remoto invece gli automobilisti in cerca di performance maggiori potranno sperare in una sportiva piuttosto intrigante. Quest'ultima tra l'altro si affiderà alla piattaforma in sviluppo sinergico con Alpine (il brand francese punta su EV leggere ed eccitanti).

L'architettura visibile attraverso l'interessante video in alto è stata ideata per dare la luce a modelli a due posti con un passo minimo di 2.470 millimetri. Essa può ospitare un pacco batterie da 66,4 kWh e un solo motore elettrico dalla potenza massima pari a 476 cavalli. La sua natura modulare però le consente di allungarsi fino ad un passo di 2.650 millimetri, i quali permettono lo sviluppo di una due posti leggermente più ampia e capace di integrare una batteria da 99,6 kWh e ben due motori elettrici, che in questo caso possono portare l'output totale a 884 cavalli.

Questo però non esclude di perpetrare, eventualmente, anche delle vie di mezzo. Giusto per fare un esempio, Lotus potrebbe sfruttare la versione allungata per integrare il pacco batterie grande ma un solo motore, in modo tale da incrementare notevolmente l'autonomia per singola carica.

Da parte nostra ci teniamo poi a sottolineare che il frame posteriore, come visibile in video, può ospitare l'intero pacco batteria in disposizione verticale. La stragrande maggioranza delle auto elettriche in commercio invece monta batterie che si estendono orizzontalmente e occupano buona parte dello spazio tra le ruote. Adesso non vediamo l'ora di poter toccare con mano gli effetti di questa ambiziosa strategia.

A proposito di batterie e autonomia delle auto elettriche, vogliamo chiudere rimandandovi al nostro recente speciale sul tema: ecco la Top e la Flop 10 secondo la EPA.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1