di

Keyvany, una piccola casa di tuning tedesca, ha appena condiviso una delle sue creazioni più assurde. Parliamo di una versione modificata del famoso SUV col marchio del toro scatenato di Sant'Agata Bolognese.

Il tuner ha iniziato col modificare l'anteriore della Lamborghini Urus (la Lambo più venduta del 2019), progettando e implementando una nuova fascia fatta di leggerissima fibra di carbonio la quale sottrae ben 34 kg al peso complessivo della vettura. Il frontale poi può anche godere di una nuova fascia di LED per il giorno, di un nuovo splitter e di prese d'aria ridisegnate.

Anche il tetto è adesso in fibra di carbono, così come i passaruota sporgenti e altri dettagli sulla parte anteriore di entrambi i lati della macchina. Estese poi le minigonne, composte ancora dal sesto elemento della tavola periodica. Al posteriore ancora una volta domina il carbonio, che prende possesso degli estroversi diffusori e dei due alettoni posizionati sul tetto e sulla coda (quest'ultimo a labbro).

Questo SUV impazzito poggia su cerchi forgiati da 24 pollici, avvolti da gomme larghe 295 mm all'anteriore e 355 mm al posteriore per un grip illimitato. I nuovi distanziali permettono ai cerchio di mettersi in mostra ancor di più sporgendo dall'abitacolo in modo da catturare l'occhio dell'osservatore. C'è da dire infine che tutto questo ha permesso di alleggerire la vettura di 41 kg, a detta di Keyvany.

Il tuner non ha poi tralasciato neanche la meccanica, poiché in questo caso il possente V8 bi-turbo da 4,0 litri è stato portato da 641 a 820 cavalli di potenza, mentre la coppia schizza a ben 1.100 Nm grazie a miglioramenti dei flussi d'aria, a modifiche alla ECU e ai nuovi scarichi sportivi con estremità in fibra di carbonio, tanto per cambiare.

Anche Mansory ha messo le mani su una Lambo, ma nel suo caso su una Aventador S altrettanto intrisa di carbonio.

FONTE: carscooops
Quanto è interessante?
1
LamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghini