Limiti di velocità in bici? In Colorado i ranger usano i radar, multe sopra i 100$

Limiti di velocità in bici? In Colorado i ranger usano i radar, multe sopra i 100$
di

In Colorado i ranger fanno sul serio, e per assicurarsi che i ciclisti non superino i limiti hanno iniziato ad usare postazioni radar ad hoc e multe salatissime.

Ogni tanto capita che qualche ciclista si dimentichi che il codice della strada vale anche per loro, così tra precedenze ignorate e velocità folli c'è il rischio che facciano danni. Ad affiancare le bici, si è poi creata una vasta gamma di altri veicoli di nuova generazione. Anche in questo caso le regole spesso non sono chiare a tutti, e va a finire che si sfocia nell'anarchia totale. È il caso dei nuovi skateboard elettrici, o dei monopattini a noleggio che —grazie a moltissime aziende, tra cui la JUMP di Uber— stanno spuntando come funghi nelle più grandi metropoli. Purtroppo, iniziano ad abbondare anche i primi incidenti mortali che vedono coinvolti i monopattini elettrici.

Visto questo scenario, non stupisce che in alcuni stati americani le forze dell'ordine abbiano iniziato ad usare nei confronti delle biciclette le stesse attenzioni e gli stessi strumenti normalmente impiegati per contrastare gli automobilisti indisciplinati.

A Denver i ranger si sono armati di pistole-radar, che vengono utilizzate per individuare la velocità dei ciclisti. Nelle piste ciclabili vige uno stringente limite di 15 miglia orarie (circa 24 Kmh) per i ciclisti, e nelle ultime settimane sono già scattate multe piuttosto salate: si parte da un minimo di 100$.

Ma, come denunciano alcuni ciclisti, c'è un problema: gli automobilisti sanno benissimo quando compiono un'infrazione, perché hanno il tachimetro che mostra chiaramente a che velocità stanno viaggiando. Sulle bici questo non è possibile senza l'acquisto di accessori esterni.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
3