di

Se parlaste con un normale automobilista, probabilmente vi direbbe che non c'è alcun bisogno di ritoccare esteticamente la già sportiva e affilata Lamborghini Huracan, ma quei pazzi geniali di Liberty Walk non la pensano allo stesso modo.

La casa di tuning giapponese ha sempre prodotto varianti ancor più estreme di modelli già esistenti (date uno sguardo a questa Aventador), e anche questa volta tiene alto il proprio nome, portando sul mercato una variante ancora più appariscente della supercar italiana.

Quello che è certo, è che dando un'occhiata anche superficiale all'esito delle modifiche estetiche, si possono subito notare le colossali differenze rispetto alla carrozzeria standard, come i tipici passaruota allargati che Liberty Walk monta in ogni caso, oppure come le enormi prese d'aria sul paraurti anteriore.

Anche il cofano presenta fori per la ventilazione, ma effettivamente non sappiamo a cosa possano servire vista la posizione del motore. Altre prese d'aria sono state ricavate sulla parte alta dei passaruota, mentre le minigonne si mostrano visibilmente più ampie che in precedenza.

Al retrotreno ruba immediatamente l'occhio l'imponente alettone, il quale dona alla Huracan un'aria da macchina da corsa pura. A completare il quadro troviamo numerose decalcomanie applicate in ogni angolo della carrozzeria, mentre gli ampi cerchi pare quasi vogliano uscire dal loro alloggio tale è la loro mole. Tra le altre cose l'implementazione di sospensioni ad aria regolabili, disposte nella posizione più bassa, potrebbero causare qualche problema in caso di asfalto irregolare.

Infine, il tuner giapponese non ha previsto alcun ritocco circa la meccanica interna, ma sappiamo benissimo che se un appassionato volesse, potrebbe tirar fuori anche 2.000 cavalli dal V10 aspirato da 5,2 litri presente nel vano motore.

In conclusione ci taniamo a citare un altro eccellente lavoro messo in atto da Liberty Walk: ecco una Nissan GT-R completamente fuori di testa.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2