LG Chem acquista un nuovo impianto in Polonia per la produzione di batterie

LG Chem acquista un nuovo impianto in Polonia per la produzione di batterie
di

Le nuove ed enormi batterie per auto elettriche, e di conseguenza tutti i materiali utili alla loro costruzione, potrebbero presto diventare "un nuovo petrolio". Al di là dei problemi morali, c'è anche un'altra questione: servono sempre più batterie, motivo per cui LG Chem ha acquistato un nuovo impianto in Polonia.

Se Tesla opera nel settore elettrico da ormai 16 anni, e Nissan ha la Leaf sul mercato da 10 anni, la maggior parte dei produttori si è svegliata soltanto negli ultimi 12-48 mesi, aumentando in modo esponenziale nel giro di poco tempo la produzione di auto elettriche alimentate a batteria. Per questo motivo alcuni produttori tedeschi come Audi e Mercedes hanno dovuto rallentare la produzione di alcuni loro nuovi modelli, per carenza di batterie, molte delle quali sono fornite oggi dalla LG Chem.

La multinazionale ha impianti in Corea del Sud, due in Cina e una 50/50 joint venture con Geely Auto, uno in Polonia e uno negli Stati Uniti - con un secondo che verrà costruito in Ohio. La fabbrica europea però iniziava a esser stretta, motivo per cui è stato acquistato un vicino impianto in cui venivano assemblati TV. Parliamo di 223.000 metri quadrati di spazio, acquistati per 31,4 milioni di dollari (poco meno di 30 milioni di euro). Attualmente LG Chem produce 70 GWh di energia, mentre l'impianto coreano sta per aumentare la sua produzione per arrivare a 100 GWh, utili da soli ad alimentare 1,6 milioni di auto elettriche entro la fine di questo 2020.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2