La lettera al Governo: "se abbandonate settore automotive conseguenze irreparabili"

La lettera al Governo: 'se abbandonate settore automotive conseguenze irreparabili'
di

Il coronavirus non è solo un problema per la salute pubblica, ma rischia di creare delle cicatrici difficili da rimarginare sull'economia globale. Quasi nessun settore è immune, ma alcuni, come l'automotive, sono particolarmente vulnerabili al problema. Ora le aziende del settore si rivolgono al Governo con una lettera.

L'UNRAE chiede al Governo misure significative per sostenere il settore automotive. Nella lettera inviata al Ministro dello Sviluppo economico si parla delle possibili conseguenze che si avrebbero laddove il Governo decidesse di non correre in aiuto delle aziende.

"Qualora il settore automotive, che rappresenta circa il 10% del Pil italiano, venisse abbandonato a se stesso — si legge nella lettera indirizzata al Ministro — la situazione potrebbe aggravarsi ulteriormente, con conseguenze irreparabili sull'economia del nostro Paese. Stimiamo infatti un rischio concreto che nel 2020, in assenza di tempestivi e robusti interventi di sostegno, il mercato registri un calo di circa 300 mila veicoli rispetto al 2019 nel solo comparto autovetture, senza considerare i veicoli commerciali già in forte sofferenza da mesi. È di tutta evidenza che in termini occupazionali si potrebbe registrare un impatto di migliaia di unità nella sola catena di distribuzione e assistenza automobilistica, senza considerare i mancati introiti per le finanze pubbliche".

Il Ministro Patuanelli in questi giorni ha annunciato la possibilità che il Governo possa prevedere degli incentivi per l'acquisto del nuovo destinati anche alle automobili a motore termico. Non solo per aiutare l'automotive a risollevarsi, ma anche per favorire il cambio generazionale dei veicoli in un Paese dove una fetta drammaticamente ampia del parco auto circolanti è pre-Euro 4.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
4