Le multe degli ausiliari del traffico solo su strisce blu, la proposta

Le multe degli ausiliari del traffico solo su strisce blu, la proposta
di

Una nuova proposta, attualmente in esame presso la Camera dei Deputati, mira a limitare i "poteri" degli ausiliari del traffico e dei dipendenti delle società di trasporto pubblico.

L'idea arriva da Simone Baldelli di Forza Italia, il quale figura come primo firmatario, e prevede che gli ausiliari del traffico e i dipendenti delle società di trasporto pubblico possano fare multe solo ed esclusivamente nelle aree di sosta a striscia blu, la cui gestione inoltre sia affidata a società di cui sono dipendenti.

Non solo, gli agenti accertatori delle società di trasporto pubblico potranno monitorare solo le corsie preferenziali dei mezzi pubblici. Nella pratica, si va a modificare l'articolo 12 del Codice della Strada e si limita l'operato degli ausiliari del traffico (in termini di prevenzione e accertamento) solo in quelle zone oggetto di concessione e nei limiti delle strisce blu.

Ogni altra infrazione al di fuori dello spazio blu non si potrà punire dai suddetti in modo amministrativo, a meno che non vi sia un intralcio che impedisca l'accesso all'area a pagamento. L'onere di vigilare su ogni tipo di infrazione in materia di circolazione e sosta, nell'intero perimetro cittadino, spetterebbe ai Vigili Urbani, gli unici in grado di emettere multe valide. Secondo Baldelli, "c'era una giurisprudenza contraddittoria" da risolvere. Sareste d'accordo con questo provvedimento?

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
3

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!