Le colonnine per le auto elettriche arrivano nelle autostrade statali

Le colonnine per le auto elettriche arrivano nelle autostrade statali
di

Anas annuncia il programma per installare le colonnine di ricarica per le auto elettriche. Le prime autostrade coinvolte saranno la A2 e l'A12. Entro il 2020 saranno 4.100.000 le stazioni di ricarica installate in Europa.

Riempirsi la bocca con cambiamento climatico, riduzione delle emissioni e futuro a guida elettrica è semplice. Poi però la realtà mostra un dato di fatto diverso: le auto elettriche non si vendono, non ancora. Troppo costose. E chi se le vorrebbe comprare è scoraggiato dalla precarietà delle infrastrutture, con una diffusione delle colonnine di ricarica precaria e pressoché assente in molte aree del Paese.

Così le istituzioni corrono ai ripari, entro il 2020 saranno 4.1 milioni le stazioni di ricarica per auto elettriche installate in tutta Europa. E, finalmente, l'ANAS annuncia il piano di installazione delle colonnine anche nelle autostrade, andando a dare supporto alle auto elettriche nelle tratte più lunghe.

Si parte con l'A2, l'Autostrada del Mediterraneo, poi l'A19 Palermo Catania. Entrambe vedranno le prime colonnine per la ricarica di auto elettriche entro la fine del 2019. Poi tocca alla A90 e all'A91, rispettivamente GRA e Roma-Fiumicino.

In via sperimentale sull'area di servizio di Selva Candida Esterna del GRA è già disponibile il primo servizio di ricarica per auto elettriche.

Il piano, come evidente, copre le autostrade di competenza dello Stato. Nelle città fanno bene Milano, Roma e Firenze, e Enel ha avviato un piano di investimenti aggressivo per aumentare la diffusione delle stazioni di ricarica per auto elettriche.

Fronte autostrade, lo scorso dicembre Enel X inaugurava la prima stazione di ricarica rapida per le EV su autostrada del nostro Paese. Si trova nell'area di servizio Q8 di Milano Rho.

Quanto è interessante?
2