Larry Page ha tra le mani un vero e proprio "esercito" di auto volanti

di

Il co-fondatore di Google sembra avere il pallino delle auto volanti. Al momento ne possiede ben tre: ha cominciato con Cora, una sorta di taxi volante a due posti, per poi passare a Flyer, una "barca volante" dal look sportivo. Entrambi i veicoli sono costruiti da Kitty Hawk, una compagnia con sede in California, precisamente a Palo Alto.

Ora The Verge ha scoperto che Larry Page ha le mani in pasta con un'altra società che produce macchine volanti, la canadese Opener, che nei suoi annunci iniziali ha sempre nascosto il suo coinvolgimento come finanziatore. Una volta messa con le spalle al muro grazie ad alcune prove evidenti, Opener ha ammesso che nel progetto figura anche il co-fondatore di Google: ulteriori indizi suggeriscono addirittura che Page abbia acquistato per intero la società già nel 2014, periodo in cui era conosciuta come SkyKar.

Il risvolto curioso della faccenda sta nel fatto che sia Kitty Hawk che Opener sono situate entrambe a Palo Alto, ma tra le due aziende non c'è alcun contatto, anzi sarebbero soggette ad una rivalità piuttosto accesa: stando a diverse fonti vicine alle due startup, i rispettivi CEO devono fare a gara tra di loro per attirare l'attenzione, e soprattutto i finanziamenti, di Page.

In questo modo Page ha sotto controllo tre dei più grandi progetti dedicati alle auto volanti, i cui prototipi non solo sono già funzionanti, ma risultano anche molto più avanzati rispetto a quelli proposti dai competitor come Joby, Uber ed Airbus.

Il primo passo mosso da Page in questo settore risale al periodo in cui finanziò Levt Inc, una società fondata nel 2010 dal Professor Ilan Kroo, docente di aeronautica all'Università di Standford, il primo forse ad intuire come gli avanzamenti tecnologici nel campo delle batterie e dei materiali ultraleggeri avrebbero potuto portare un giorno alle automobili volanti. Dopo aver ricevuto degli ingenti finanziamenti da parte del co-fondatore di Google, la compagnia cambiò nome in Zee.Aero nel 2011.

Ora Markus Leng, il fondatore di Opener, ha presentato BlackFly, un veicolo dotato di 8 rotori, adatto a percorrere brevi distanze a velocità modeste, meno performante ma molto più accattivante nel design di Cora; è anche dotato di un paracadute, nel caso in cui le cose si mettano male.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!

Larry Page ha tra le mani un vero e proprio 'esercito' di auto volanti