di

Il Lamborghini Urus è uno dei SUV più prestanti in assoluto tra quelli mai prodotti e immessi sul mercato, e rappresenta la passione della casa automobilistica italiana verso i motori, nonostante un assetto e una carrozzeria non certamente da supercar.

Grazie ai ragazzi di Top Gear, e all'eccezionale abilità al volante di Stig, abbiamo potuto ammirarne un esemplare mentre macinava metri su metri sul circuito dello show televisivo alla ricerca del giro veloce. Chi afferma che l'Urus rappresenti un cambio di marcia per il brand e il primo SUV della sua storia si sbaglia di grosso, poiché certamente l'indimenticabile LM002 ha poco in comune con il veicolo più grosso dell'attuale portfolio Lambo, ma forse i punti di convergenza sono molteplici.

L'Urus è il risultato di un crogiolo di tecnologia ed esperienza del Gruppo Volkswagen, che ha preso il meglio dei marchi Porsche, Audi, Bentley, Bugatti, Ducati, Seat, Skoda, MAN e Scania. Ovviamente Lamborghini non ha pescato a mani basse da tutti questi nomi, anche perché alcuni avrebbero ben poco da offrire per la costruzione di un Super SUV.

Detto ciò la pratica è palese e necessaria, e la condivisione dei componenti serve anche ad ammortizzare i costi di ricerca e sviluppo. Ad esempio il SUV Lambo si basa sulla piattaforma MLB Evo, utilizzata per ben 34 modelli tra tutti i marchi del gigantesco Gruppo Volkswagen.

Sotto al cofano è stato implementato un vigoroso V8 twin-turbo da 4,0 litri impiegato anche per varie Porsche, Audi e Bentley il quale per ogni occasione offre un output differente. Nel caso dell'Urus scarica sull'asfalto ben 650 cavalli di potenza e 850 Nm di coppia, che permettono uno scatto da 0 a 100 km/h e una velocità massima di oltre 305 km/h grazie alla trazione integrale e ad un cambio automatico a otto rapporti.

Visto quanto detto finora in molti sarebbero portati a credere sia semplicemente un veicolo che mette insieme pezzi di brand diversi, ma non è proprio così. I cerchi da 17 pollici ad esempio sono prodotti assolutamente in house, così come la rifinitura delle sospensioni, della trasmissione e del sistema di trazione: una combinazione che mette in strada tutto lo spirito Lamborghini.

Avviandoci a concludere restando nei pressi di Sant'Agata Bolognese vogliamo rimandarvi all'eccellente prestazione della Lamborghini Huracan della Polizia: ha traportato un rene da Padova a Roma in appena tre ore invece delle normali cinque. A proposito di performance fuori dal comune, ecco a voi le capacità di una Aston Martin da 2.800 cavalli.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
1