di

Da alcuni mesi a questa parte la Lamborghini Countach è tornata decisamente di moda. In seguito ad insistenti voci di corridoio anticipatorie, il brand di Sant'Agata Bolognese ha presentato la fantastica Lamborghini Countach LPI 800-4, ma a quanto pare il revival motoristico non si è ancora concluso.

Come potreste notare voi stessi dal video in alto o dalla galleria di immagini in fondo alla pagina, il team della casa italiana ha investito un enorme numero di ore sulla ricostruzione di un modello iconico: il prototipo originale della Countach LP500 del 1971. Si tratta di una "replica perfetta", la quale ha richiesto circa 25.000 ore di lavoro al dipartimento Polo Storico, che si è fatto aiutare da Lamborghini Centro Stile per incontrare le necessità di un cliente particolarmente facoltoso.

Sulla sua identità nessuno si è ancora sbottonato, ma sembra essere uno dei più grandi collezionisti di modelli Lamborghini, e ha esposto il suo costosissimo desiderio da oramai quattro anni. Da parte nostra ci teniamo a ricordare che il prototipo vero e proprio venne distrutto nel 1974 per un crash test eseguito dopo tre anni di sviluppo. Alla fine gli sforzi portarono alla Countach LP400 nella sua versione definitiva.

L'assenza di una macchina fisica sulla quale basarsi ha spinto Lamborghini a scovare, raccogliere ed analizzare ogni tipo di documento esistente, che sia esso sotto forma di foto, di descrizione scritta o di sketch preliminari, ma è mancato uno studio della memoria delle persone che all'epoca furono coinvolte nel progetto. Questo specifico processo ha richiesto molti mesi a Giuliano Cassataro, l'uomo a capo dell'assistenza e di Polo Storico.

Per farvi comprendere ancora meglio la portata immane degli sforzi aggiungiamo che Mitja Borkert, il boss del design in Lamborghini Centro Stile, ha impiegato 2.000 ore di lavoro assieme al suo team per riuscire a ricreare le linee del prototipo attraverso il materiale appena menzionato, documenti di omologazione e scan tridimensionali della prima LP400.

Ovviamente lo step successivo è rappresentato dal lavoro fisico per la costruzione della macchina, che è parecchio diversa da quella originale per design del telaio e della carrozzeria. La produzione è stata attuata per via di strumenti moderni e altamente tecnologici, che hanno permesso la perfetta fabbricazione e introduzione del V12 nella Countach, montato in posizione centrale. Persino gli pneumatici Cinturato CN12 stati riprodotti nel modo più fedele possibile (con lo zampino di Fondazione Pirelli), e lo stesso vale per la verniciatura della carrozzeria in Giallo Fly Speciale.

La stratosferica Countach LP500 parteciperà al Concorso d'Eleganza Villa d'Este nella classe concept car, e con ogni probabilità ne uscirà da vincitrice assoluta.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
3
LamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghiniLamborghini