Lamborghini non vuole aumentare le vendite nel 2020, la strategia spiegata

Lamborghini non vuole aumentare le vendite nel 2020, la strategia spiegata
di

Lamborghini non ha la minima intenzione di aumentare ulteriormente il suo volume di vendite nel 2020. Per questa ragione interverrà attivamente per evitare una nuova espansione, mantenendo i numeri stabili al valore del 2019, un anno piuttosto felice per l'azienda di Sant'Agata. Il CEO di Lamborghini spiega le ragioni di questa strategia.

Nel 2019 Lamborghini ha consegnato 8.200 veicoli. Un anno da record, specie per un brand che non vende monovolume ma auto ad alte prestazioni dal prezzo a 5 zero. Una scia positiva che va avanti dal 2010. Ora Lamborghini vuole fermarsi, è arrivato il momento di consolidare quanto fatto fino ad oggi. Nel 2020 non è prevista una nuova crescita esponenziale, ma solo un piccolo passo in avanti di poche centinaia di unità consegnate.

«Puntiamo a raggiungere le 8.500 unità nel 2020, ma poi vogliamo stabilizzarci su questa quota per un bel po'», ha detto Domenicali, il CEO di Lamborghini. «Le proiezioni danno il segmento delle supercat in crescita del 3% annuo, e non possiamo aspettarci che la Urus continui a crescere all'infinito. Di conseguenza, un quarto modello dovrebbe portarci a 10.000. Il modello non arriverà prima del 2025, come minimo».

La Urus da sola rappresenta il 50% delle vendite di Lamborghini. Per acquistarne una bisogna prima affrontare una lista d'attesa di 9 mesi. Per il momento a Lamborghini va benissimo così.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
2