Lamborghini Miura del '71 abbandonata in un fienile è stata ritrovata: adesso all'asta

Lamborghini Miura del '71 abbandonata in un fienile è stata ritrovata: adesso all'asta
di

Molto spesso vengono ritrovate auto abbandonate da decenni in garage, fienili e rimesse. E' un peccato riscoprirle malmesse e inutilizzabili, ma non è questo il caso.

Infatti la Miura P400 S ritrovata in Germania è veramente in ottime condizioni. Chiaramente bisognerà lavarla e sistemarla per renderla presentabile, ma per fortuna sono cose di poco conto. L'esemplare in questione si presenta nel suo colore giallo originale, come originali sono le sue componenti meccaniche ed estetiche. Fu acquistata nel 1971 da un dirigente pubblicitario di nome Walter Becker, residente nella città di Norimberga, dove l'auto rimase fino al '74 per poi passare nelle mani del pilota Hans-Peter Weber, che la tenne in modo maniacale e la utilizzò in pochissime occasioni.

La storia di questa supercar è sempre stata affascinante. Agli esordi venne presentata tra lo scetticismo generale di chi non credeva possibile un confronto ad armi pari con le rivali Ferrari e Ford, ma alla fine si rivelò una vettura straordinaria dalle prestazioni di tutto rispetto. La P400 S è in particolare un'evoluzione della Miura originale, e grazie al suo V12 modificato sviluppava 370 cavalli di potenza, per uno zero a 100 da 5,5 secondi e una velocità massima di 282 km/h. Le altre differenze rispetto alla base di partenza riguardavano i fari cromati, le cornici sul parabrezza, i vetri elettrici e i dischi autoventilanti. Caratteristiche che permisero al modello "S" di vendere più unità rispetto alla versione originale.

Il pezzo unico ritrovato oggi sarà venduto all'asta il prossimo 24 ottobre in quel di Londra dalla casa d'aste RM Sotheby's, e la cifra necessaria per portarselo a casa potrebbe superare il milione di euro.

FONTE: auto
Quanto è interessante?
3
LamborghiniLamborghini