Lamborghini al lavoro sulla sua prima ibrida plug-in: arriverà nel 2021

Lamborghini al lavoro sulla sua prima ibrida plug-in: arriverà nel 2021
di

Come reagireste nel vedere una Lamborghini collegata a una colonnina di ricarica? Preparatevi a scoprirlo, poiché nel 2021 dovrebbe arrivare il primo modello della casa di Sant'Agata Bolognese ibrido plug-in.

L'indiscrezione non è campata in aria, anzi, ad annunciarlo è stato Stefano Domenicali, AD Lamborghini, nel corso di un'intervista ad Automotive News. Il marchio del toro sta elettrificando tutti i suoi modelli di punta, mettendosi del resto al pari con la concorrenza (anzi anticipandola, su alcune cose). La prima vettura a usufruire della tecnologia plug-in, quindi con batteria integrata e un'autonomia 100% elettrica (che immaginiamo comunque irrisoria, vista la potenza dei motori) sarà la Urus, un'auto su cui Lamborghini sta lavorando davvero sodo - vedasi la il Concept ST-X.

Le novità della casa non finiscono qui, poiché l'AD ha anche annunciato fra le righe un possibile ritorno di una Gran Turismo 2+2, mentre il resto del parco auto diventa elettrificato (plug-in e non). Del resto Lamborghini pensa il suo futuro in grande: l'obiettivo è toccare le 10.000 vetture prodotte, cosa possibile grazie a nuove linee presso lo stabilimento di Sant'Agata Bolognese. Un target non da poco, visto che a fine 2018 la produzione si attesterà attorno alle 5.400 unità prodotte. Si tratta letteralmente di raddoppiare il carico, mentre già per l'anno prossimo si punta alle 7.500/8.000 unità.

Quanto è interessante?
2

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.