Lamborghini, il primo francobollo digitale di Sant'Agata: tutto quello che c'è da sapere

Lamborghini, il primo francobollo digitale di Sant'Agata: tutto quello che c'è da sapere
di

Lamborghini ha rilasciato un francobollo digitale in edizione limitatissima. Ogni francobollo Lamborghini viene emesso e verificato attraverso la Blockchain. Ecco tutto quello che c'è da sapere sull'iniziativa, e come fare a collezionare i francobolli BitStamps di Lamborghini.

Il mondo della filatelia ha da sempre accolto alcuni dei collezionisti più accaniti del mondo. Ora il mondo dei francobolli si sta evolvendo verso nuovi terreni avveniristici, tant'è che iniziano a nascere le prime aziende specializzate nel rilascio di francobolli completamente virtuali.

Un'eresia? Chissà, di certo non nel mondo che ha negli ultimi anni ha ormai già visto la nascita di carte, figurine e altri collezionatili digitali (vi ricordate di CryptoKitties?).

Bitstamps è una delle aziende leader nel mondo della filatelia virtuale, anche perché dalla sua ha un sistema di autenticazione dei francobolli digitali che si basa sulla blockchain. L'app, infatti, nasce per l'acquisto e lo scambio di criptovalute e altri asset digitali.

Ogni francobollo è rilasciato in quantità limitate, e l'autenticità (oltre che la proprietà) di ogni oggetto viene garantita dalla tecnologia proprietaria di Bitstamps.

Ora l'azienda ha iniziato una collaborazione con la leggendaria casa automobilistica di Sant'Agata. Il primo francobollo digitale di Lamborghini raffigura la nuovissima Huracán EVO RWD Spyder ed è disponibile da questa settimana. Ne saranno emessi soltanto 20.000 pezzi.

Quanto è interessante?
2