Il virus non ferma Lamborghini: la seconda metà del 2020 è da record

Il virus non ferma Lamborghini: la seconda metà del 2020 è da record
di

Lamborghini ha appena condiviso i numeri ottenuti nel corso del 2020, l’anno che si è appena concluso. In generale si è calcolato un calo nelle vendite del 9 percento, dovuto soprattutto al lockdown di circa 70 giorni imposto durante la scorsa primavera.

D'altro canto però il produttore italiano può anche guardare il bicchiere mezzo pieno, poiché gli ultimi mesi del 2020 hanno fatto registrare numeri da record. Si tratta del miglior secondo semestre di sempre per la casa di Sant'Agata Bolognese grazie a consegne senza precedenti.

Nel complesso Lamborghini ha consegnato 7.430 veicoli a livello globale nel corso del 2020, mentre l'anno precedente i dati parlavano di 8.205 esemplari. A dominare la scena interna è la Urus con 4.391 unità, la Huracan invece è stata preferita da 2.193 clienti e infine la Aventador è stata acquistata 846 volte.

"I risultati del 2020 sono una chiara dimostrazione dell'eccellente lavoro il quale, nonostante le difficoltà poste dalle sfide di un anno difficile, siamo riusciti ad attuare grazie agli sforzi del team Lamborghini, dotato di enorme dedizione e spirito di resilienza." Queste le parole del nuovo CEO del brand, Stephan Winkelmann. Il dirigente ha successivamente aggiunto che la compagnia andrà a "consolidare la gamma di prodotti alla ricerca di nuove prospettive di business e ulteriore rafforzamento del brand."

Riguardo i mercati più importanti per Lamborghini, al primo posto troviamo gli Stati Uniti, dove sono state spedite ben 2.224 vetture. In seconda posizione c'è la Germania con 607 auto, poi la Cina continentale più Hong Kong e Macau con 604 unità, segue il Giappone a 600 veicoli e chiudono la lista Regno Unito e Italia, rispettivamente a quota 517 e 347 vetture. La crescita maggiore si registra al contempo in Corea del Sud: +75 percento e 303 esemplari piazzati.

Per avviarci a chiudere senza allontanarci dal portfolio di Sant'Agata Bolognese vogliamo assolutamente mostrarvi la prima Lamborghini Sian a raggiungere gli Stati Uniti: l'esemplare dai toni accesi è straordinario sia da guardare che da sentire. In ultimo non possiamo menzionare un peculiare modello di recente presentazione: la Lamborghini SC20 si prende la scena con un assetto da speedster e un chiassoso V12.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2