La prima Lamborghini Countach LPI 800-4 consegnata in Giappone veste una tinta della Sian

La prima Lamborghini Countach LPI 800-4 consegnata in Giappone veste una tinta della Sian
di

Pochi giorni fa Lamborghini ha festeggiato l’arrivo delle prime Countach LPI 800-4 in territorio giapponese, ma quella che vedete è proprio la prima vettura che è stata consegnata al legittimo proprietario, che sfoggia accostamenti cromatici ben diversi dal candido e banale bianco utilizzato sulla primissima Countach LPI 800-4.

La prima special su base Aventador sbarcata in terra nipponica sfoggia infatti la tinta Blu Uranus, una particolare sfumatura di azzurro che fece il suo debutto sulla Lamborghini Sian Roadster, prima di diventare un’opzione disponibile anche per gli altri modelli del marchio. Ma la personalizzazione non si limita al solo colore della carrozzeria, che fa contrasto con i cerchioni dorati che nascondono pinze dei freni rosse. Non mancano poi tantissimi elementi e dettagli in fibra di carbonio lucida lasciata a vista.

Le modifiche proseguono poi all’interno, con un abitacolo caratterizzato da rivestimenti in pelle prevalentemente bianca alternata ad elementi neri, a contrasto con elementi in tinta rossa, come la moquette e le cinture di sicurezza.

Sotto alla carrozzeria invece tutto rimane fedele alle specifiche rilasciate durante la presentazione della nuova Lamborghini Countach: sotto al cofano batte il V12 aspirato da 6.5 litri “aiutato” da un sistema myld hybrid ereditato dalla Sian che portano la potenza totale a 814 CV, per uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,8 secondi. Ricordiamo infine che ci sono soltanto 112 esemplari della LPI 800-4, già tutti venduti per circa 2,5 milioni di euro.

Quanto è interessante?
1