di

Un’auto da corsa ha attorno a sé un’aura speciale, che sa di competizioni, lotte in pista e capacità fuori dal comune. Ma parlando di supercar stradali, spesso le prestazioni messe in campo sono davvero esagerate e spesso ben superiori in termini di meri numeri. Vediamo quindi come si comporta una Aventador SV, contro diverse auto rallycross.

Quando si parla di sfide fuori dall’ordinario, il team di carwow è sempre puntuale e questa volta ci propone appunto un confronto ad alto tasso di spettacolarità: contro l’auto di Sant’Agata Bolognese ci sono tre vetture da Rallycross molto differenti tra loro.

La Lamborghini Aventador SV non ha bisogno di presentazioni, e monta un motore 6.5 litri V12 che eroga 750 cv e 690 Nm di coppia su tutte e quattro le ruote, che le permettono di raggiungere i 100 km/h in appena 2,9 secondi.

Al suo fianco tre vetture che corrono, o hanno corso, nel campionato Rallycross inglese, auto molto diverse rispetto alle cugine da rally. La specifica Rallycross infatti conta su una maggiore potenza e impressionanti capacità di scatto e accelerazione. Quindi, nell’ordine, la supercar italiana dovrà vedersela con una Citroen DS3 da 580 cv e 1300 kg, una Peugeot 308 del 1990 con 525 cv e 1300 kg, ed infine una RX150, un incrocio tra un kart da terra e un buggy, dotato di un motore di derivazione motociclistica da 175 cv che deve spingere una massa di soli 430 kg.

Vetture molto diverse tra loro, ma sicuramente dalle prestazioni incredibili. Non facciamo spoiler e vi invitiamo a gustarvi la sfida. Chi vincerà secondo voi?

E se dopo aver visto lo scontro con le Rallycross aveste ancora voglia di vedere L'Aventador all’opera, vi consigliamo anche questa sfida con una Porsche Taycan Turbo S, in attesa di scoprire cosa sarà in grado di fare l’erede della supercar bolognese, che potrebbe arrivare entro la fine di questo anno.

Quanto è interessante?
2