La Lamborghini Aventador va in pensione: anche la versione Ultimae è sold out

La Lamborghini Aventador va in pensione: anche la versione Ultimae è sold out
di

La Lamborghini Aventador ha fatto il suo debutto nel 2011 e fino ad oggi ha ricevuto spesso delle modifiche che l’hanno resa sempre più prestante. La Ultimae rappresenta il canto del cigno del modello, che in questa configurazione sprigiona 780 CV, ed ora è stato venduto anche l'ultimo esemplare di questa versione speciale.

L’Aventador è stato un modello estremamente longevo ma anche importante per la casa di Sant’Agata Bolognese, perché quando venne presentato portava in dote delle novità sensazionali, come il telaio in fibra di carbonio assieme al suo iconico motore V12. Non ci saranno più Aventador da acquistare ma le linee di produzione non si fermano ancora, essendoci ancora alcune Aventador S e SVJ (salite a bordo della Lamborghini Aventador SVJ lanciata sulle autobahn tedesche) da ultimare, assieme alla recente Lamborghini Countach, realizzata in 112 esemplari, anch’essi tutti già venduti.

Cosa arriverà quindi dopo l’Aventador? Difficile dirlo al momento, ma sappiamo che Lamborghini ha in mente di avere la gamma “elettrificata” per il 2024. Modelli full-electric potrebbero arrivare, ma non prima del 2030, mentre alcune voci ipotizzano un ulteriore evoluzione del sistema mild-hybrid visto su Lamborghini Sian e Countach, sebbene in un’intervista Winkelmann affermò che l’erede dell’Aventador avrà un V12 totalmente nuovo nella tecnologia e nella meccanica, che non avrà nulla con comune con i modelli precedenti.

Di certo in quel di Sant’Agata Bolognese c’è qualcosa che bolle in pentola, e non resta che attendere notizie ufficiali, sicuri che Lamborghini saprà toglierci ancora una volta il fiato.

FONTE: Evo UK
Quanto è interessante?
2