di

Volete vedere una “drag race” tra uno dei SUV più veloci e una Suzuki GSX-1300R Hayabusa? Bene, allora questo è il video che fa per voi!

Con la reputazione di un vero e proprio razzo a due ruote in grado di accelerare rapidamente a una velocità massima di quasi 200 miglia orarie, circa 330 km/h, l’Hayabusa è sicuramente una delle moto che, appena uscita dalla fabbrica, ha le prestazioni più performanti.

Insomma, una gara che si preannuncia essere decisamente combattuta.

Il Jeep Grand Cherokee Trackhawk sembra essere di serie, ma non è un problema per il V8 sovralimentato da 6,2 litri dotato di una potenza di 707 cavalli (527 kilowatt) e 645 libbre-piedi (875 Newton-metri) di coppia, in grado di portare il grande SUV a 60 miglia all'ora, circa 100 km/h, in appena 3,5 secondi.

Insomma, andando a guardare i dati di fabbrica, la vittoria sembra essere destinata all’Hayabusa, ma, allo scattare della luce verde, qualcosa va storto: la moto non sembra nemmeno accelerare. La gara finisce quindi con una vittoria del SUV, che conclude il quarto di miglio con una velocità di 289 km/h, seguito da una “lentissima” Hayabusa che raggiunge a stento i 200 km/h.

Chiaramente, qualcosa è andato storto, e a far luce sul mistero sono gli esperti di RideApart.com: secondo la loro teoria, il pilota potrebbe essere accidentalmente partito in terza, il che spiegherebbe il così basso tempo di accelerazione.

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
3