CES2019

La nuova Toyota Supra finalmente mostrata al Salone di Detroit

La nuova Toyota Supra finalmente mostrata al Salone di Detroit
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nata nel 1978 come upgrade sportivo della Toyota Celica, la prima generazione della Toyota Supra voleva dire due cose ben precise: lusso e potenza.

Con vari accessori per l’epoca molto esclusivi (parliamo di finestrini elettrici, interni in vera pelle ed un sistema audio di tutto rispetto), la prima Toyota supra recupera in parte l’estetica della Celica, ma ne migliora le caratteristiche con un motore a sei cilindri e tanta voglia di correre.

Dalla seconda generazione lanciata nel 1983 fino alla quarta del 1993, la Supra diventa un icona a sé stante, abbandonando per sempre i suoi legami con la Celica e diventando, infine, l’icona sportiva che oggi ricordiamo.

Dopo 17 anni, la Supra è tornata con la sua quinta generazione, e lo ha fatto in grande stile. Presentata in anteprima al Consumer Electronics Show 2019 , il nuovo modello è stato realizzato in collaborazione con BMW, e si vede: sorrette dalle nuove Michelin Pilot Sport SS da 19”sotto cui si celano le nuove pinze Brembo a quattro pistoncini,cambia il tetto e cambiano le finacate, ora decisamente più “affilate” grazie alle nuove prese d’aria.

Con un passo compatto di 2,47 metri e una lunghezza di 4,38 metri, la nuova Supra abbassa il baricentro ed opta per una distribuzione equa del peso tra i due assi.

Dotata di un motore a sei cilindri turbo da 3.0 litri, il coupé giapponese vanta 340 CV ed una potenza di 500 Nm di coppia, che accellerano la vettura da 0 a 96 km/h in appena 4,1 secondi. Il cambio automatico ha 8 marce e tempi di cambiata estremamente ridotti, anche grazie alla funzione Launch Control che aumenta la motricità alle ruote posteriori.

Interessante l’introduzione del differenziale posteriore attivo, che migliora decisamente la guida nelle curve.

Sportiva fino al midollo, l’abitacolo della nuova Supra è semplicemente un’opera d’arte: con sedili riscaldati e regolabili elettricamente, gli interni della nuova vettura targata Toyota sono un tripudio di pelle bicolore, dalle poltrone fino al volante. Si vede qui l’impronta di BMW, sopratutto nel nuovo sistema multimediale da 8,8 pollici, ora controllato con il rotore inserito nel tunnel centrale.

Ovviamente limitata ai due posti, Toyota ha dichiarato una capienza di 290 litri per il bagagliaio, sufficiente abbastanza da trasportare il “necessario per un track day

In Italia, la GR Supra sarà disponibile, in un unico allestimento, al prezzo di 67.900 euro, mentre, negli Stati Uniti, i prezzi volano dai 49.990 dollari per la “versione base” fino ai 55.250 dollari della “Launch Edition”.

Quanto è interessante?
4
La nuova Toyota Supra finalmente mostrata al Salone di Detroit