La Grand Paris dice stop a benzina e diesel inquinanti dal 1 luglio 2019

La Grand Paris dice stop a benzina e diesel inquinanti dal 1 luglio 2019
di

Se noi italiani combattiamo praticamente ogni giorno con blocchi alla circolazione e ZTL di ogni tipo, ai nostri cugini d'oltralpe non va molto meglio: il governo della Grand Paris ha detto stop ai veicoli più inquinanti già dal 1 luglio 2019.

Per Grand Paris si intende il comune di Parigi e 130 centri abitati del territorio limitrofo - compresi quelli della "Piccola Corona" e sette comuni della "Grande Corona". Un territorio ampio che abbraccia 814 km quadrati e 7.020.210 cittadini (dati del 2015). Buona parte di questa zona, comprendente 79 comuni e 5,6 milioni di cittadini, diventerà ZFE - zona a basse emissioni - a partire dal prossimo 1 luglio 2019, sarà dunque impossibile circolare con veicoli diesel immatricolati prima del 2001, pari o inferiori alla normativa Euro 2, e benzina registrati prima del 1 gennaio 1997.

Secondo BFMTV, una delle più importanti emittenti d'informazione di Francia, saranno coinvolti 791.000 veicoli. Il blocco non è certo assoluto, ma molto restrittivo: è valido nei giorni feriali dalle 8:00 alle 20:00 per tutti i veicoli a bollino Crit'Air 5 (un modo tutto francese per individuare i veicoli da Euro 0 a Euro 5), dunque - a meno che non si esca soltanto a sera inoltrata o nel weekend - ha poco senso continuare a possedere un'auto inquinante dentro la ZFE.

Il blocco è da tempo attivo nel comune di Parigi, dove diventerà ancor più aggressivo: sarà infatti vietato l'utilizzo dei veicoli con bollino Crit'Air 4, sempre dal 1 luglio 2019, per poi passare a tutta la Grand Paris dal 2021. L'obiettivo è di far circolare, entro il 2030, il 100% di veicoli puliti e a basse emissioni.

FONTE: Caradisiac
Quanto è interessante?
4

Le migliori offerte per i tuoi Regali di Natale 2018: videogiochi, console, hi-tech, smartphone, PC Gaming, TV 4K e tanto altri altri prodotti a prezzo scontato su Amazon, per un Natale da sogno a piccoli prezzi.