La Fiat diventa protagonista del "Luci d'Artista" di Torino

La Fiat diventa protagonista del 'Luci d'Artista' di Torino
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Nata a Torino nel 1998 su iniziativa di Fiorenzo Alfieri, Luci d’artista è il punto di riferimento dell’Arte contemporanea, fiore all’occhiello del capoluogo piemontese e "must della stagione di Contemporary Art Torino Piemonte, nonché simbolo di una concezione universale dell’arte, che la porta in contatto diretto con il pubblico".

Fiera a cielo aperto, lo spettacolo ha anche un altro sensazionale focus oltre al Natale e i suoi colori, e questo focus sono le vetture Fiat. Fotografate tra le luminose creazioni degli artisti e protagoniste indiscusse di questa sfilata sono le creature del marchio torinese, che diventano in quest’occasione il simbolo dello storico legame tra la città e l’azienda.

Tra le più importanti: il “Tappeto Volante” di Daniele Buren, il quale, in piazza Palazzo di Città, ci porta una Fiat 500 Collezione in livrea “Bicolore Brunello”, che diventa arredo urbano e opera d’arte allo stesso tempo, coronata e incorniciata da un tetto di luci cubiche e cavi rossi e blu che avvolgono anche i modelli 500L, 500X e la nuova Fiat 124 Spider, presenti anch’essi sulla scena. Di particolare interesse, l’opera "non convenzionale" è progettata per essere fruibile sia al calar del sole che di giorno.

Giardino Barocco Verticale”, in Via Alfieri, diventa un modello scientifico di suggestione con la nuova 500 Collezione in versione “Grigio Cortina”, esaltata dall’elaborato sistema di luci che, poste tra le mura degli edifici cittadini e il pavimento, generano un particolarissimo effetto “passerella”.

Vento solare”, elaborato da Luigi Nervo e con co-protagonista Piazzetta Millino, si dipinge con una simulazione luminosa del sole e del cielo, sfondo del gruppo Fiat 500 e Panda.

Quanto è interessante?
1
La Fiat diventa protagonista del 'Luci d'Artista' di Torino