L'Aspark Owl punta ad entrare nella storia dei record del Nürburgring

L'Aspark Owl punta ad entrare nella storia dei record del Nürburgring
di

Vi ricordate l’Aspark Owl? Beh, non è certo qualcosa che si potrebbe dimenticare facilmente: svelata inizialmente al Salone dell’Auto di Francoforte 2017, la piccola supercar giapponese totalmente elettrica aveva un obiettivo di tutto rispetto: diventare l’automobile elettrica con l’accelerazione più veloce.

Ancora in sviluppo, lo scorso anno al Salone di Parigi abbiamo appreso che le specifiche del “gufo”erano cambiate: più di tutto, era stato significativo l’aumento di potenza dei quattro motori elettrici, che ora ammonta a circa 1165 Cv (più del doppio di quanto originariamente previsto), insieme ad una coppia motore combinata di 884 N/m.

Una vero e proprio concentrato di tecnica e velocità che, al massimo delle sue capacità, è in grado di spingere il suo telaio in fibra di carbonio dal peso di 850 Kg ai 100 km/h in appena 1,92 secondi.

Ed ora, la casa automobilistica giapponese ha un nuovo obiettivo: dimostrare la potenza della propria vettura entrando nella storia con un nuovo record del Nürburgring.

«Le performance della Aspark Owl ci permettono di mirare al record del Nürburgring», ha dichiarato una portavoce della compagnia a TopGear.

Tra le auto di produzione omologate per la strada, l’attuale detentore del record è l’Aventador SVJ, che ha percorso il Nordschleife in 6: 44.97, mentre il campione dei veicoli elettrici rimane il Nio EP9, con un tempo di 6:45.90 sulle spalle.

Interessati all’acquisto? Bene, allora è importante sapere che il prezzo di questa splendida vettura sarà sui 3,1 milioni di euro e che, attualmente, è prevista una produzione di sole 50 unità con data di inizio segnata per il 2020.

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
4
L'Aspark Owl punta ad entrare nella storia dei record del Nürburgring