Nella Koenigsegg Gemera perfino i sedili sono di un altro pianeta

Nella Koenigsegg Gemera perfino i sedili sono di un altro pianeta
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Christian von Koenigsegg non è abituato alle minestre riscaldate, le sue auto sono come le pietanze di uno chef stellato. Nel marzo 2020 è stata presentata la Gemera, una gran turismo a quattro posti caratterizzata da un design innovativo.

L'unicità del prodotto non è limitata agli esterni. Uno degli elementi più singolari sono i sedili, dotati di tecnologia memory foam. Forse avrete sentito questo termine all'acquisto di un materasso, eppure questa tecnologia è opera della NASA, che la introdusse durante gli anni '70 nei sedili degli aerei di linea.

I sedili della Gemera sono composti da uno schienale rigido sul quale sono sezionati gli elementi morbidi che finiscono a contatto con guidatore e passeggeri. L'idea è opera di Christian von Koenigsegg, mentre l'integrazione si deve al designer Sasha Selipanov. Pur apparendo bizzarri - ma non per questo meno attraenti - e degni di una concept, i sedili della Gemera sono progettati per il massimo comfort.

Prima di approdare in Koenigsegg, Selipanov fu responsabile della Genesis Essentia, concept del 2018. Alcune idee della coupé coreana sono facilmente individuabili nella Gemera. Il designer di origini russe ha spiegato la scelta dei sedili memory foam: “L'idea è che i segmenti sono essenzialmente dimensionati per risultare i più comodi possibile, sono distanziati in modo che l'aria possa circolare tra essi [...] Quindi non ti senti mai affaticato dallo stare seduto in auto. Non senti la schiena sudare e ti puoi godere le prestazioni del veicolo”.

Prestazioni che derivano da un propulsore tre cilindri da 2,0 litri, supportato da tre motori elettrici. L'output complessivo è di ben 1.700 CV di potenza e 3.500 Nm di coppia. Dati fuori di testa.

Concludiamo tornando alla tecnologia memory foam. Per adesso Koenigsegg si diverte a sfruttarla pionieristicamente - per il settore - su di un'auto da quasi due milioni di euro, ma non è da scartare l'ipotesi che sedili simili prendano piede in futuro anche nei segmenti più popolari. Nel frattempo è stata avviata la produzione della Koenigsegg Jesko, hypercar da 1.600 CV.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
2
Nella Koenigsegg Gemera perfino i sedili sono di un altro pianeta