Il Jeep Wrangler diventa elettrico nel 2028: anche il Grand Cherokee si fa green

Il Jeep Wrangler diventa elettrico nel 2028: anche il Grand Cherokee si fa green
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il leggendario Jeep Wrangler diventerà elettrico. Il marchio del gruppo Stellantis ha provato a ritardare quanto più possibile l’annuncio, ora però è accaduto l’inevitabile. La stessa sorte inoltre toccherà al Grand Cherokee.

Sappiamo cosa pensano molti appassionati: la Jeep di un tempo non esiste più. È normale che sia così perché se non ci si evolve, si muore... Evoluzione in questo preciso momento storico significa elettricità, comfort, basse emissioni, una direzione che ha portato Jeep a presentare la Avenger, un modello che in tempi non sospetti non sarebbe mai esistito in line-up - e invece adesso è un successo commerciale, nella Top 5 delle auto più vendute a novembre 2023 in Italia.

La notizia dei nuovi Wrangler e Grand Cherokee elettrici arriva dagli USA, dove Jeep ha appena siglato un importante accordo con la UAW per riportare al lavoro gli operai in sciopero. L’accordo nello specifico porta più benefici di quanto abbiano fatto gli ultimi quattro contratti messi assieme: Stellantis andrà a investire 19 miliardi di dollari entro il 2028 per nuove fabbriche di batterie, per aggiornare gli impianti esistenti, istruire gli operai sulla nuova mobilità elettrica e costruire nuovi EV. Stellantis costruirà tre nuove fabbriche di batterie, due in Kokomo, IN, una a Belvidere, IL. Verranno investiti 9,4 miliardi di dollari per creare 3.900 nuovi posti di lavoro da impegnare nelle nuove fabbriche.

Torniamo così a parlare del Wrangler elettrico: uscirà nel 2028, con la variante a zero emissioni che verrà costruita presso il complesso di assemblaggio di Toledo. Nel 2027 invece dovrebbe arrivare il Grand Cherokee elettrico, costruito presso il Detroit Assembly Complex.

Ricordiamo che la nuova arrivata Jeep Avenger ha vinto il premio Auto Europa 2024 a fine ottobre; il modello sta raccogliendo un successo che potremmo definire "straordinario".