Jean Todt, 10 anni a fianco di Michael Schumacher 'Come sta? Non ve lo dico ma lo adoro'

Jean Todt, 10 anni a fianco di Michael Schumacher 'Come sta? Non ve lo dico ma lo adoro'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Jean Todt, ex capo della Ferrari e grande amico di Michael Schumacher, ha recentemente parlato degli incontri regolari con il leggendario pilota di Formula 1, anche se ha evitato di rispondere alla domanda sulle attuali condizioni di Schumacher dopo il terribile incidente del 2013.

Todt ha condiviso alcuni ricordi significativi, come il periodo difficile nel 1996 quando rischiava il licenziamento e Schumacher prese le sue difese dicendo: "Se parte Todt, me ne vado anch’io" (vi abbiamo condiviso un momento storico: quando le iene intervistarono Shumacher).

L'ex team leader di Ferrari ha mantenuto la riservatezza sulle condizioni dell'amico, dichiarando: "Michael è un amico, lo considero parte della mia famiglia. Vado a trovarlo regolarmente, in passato abbiamo seguito dei Gran premi in tv". Ha inoltre ribadito che la situazione del tedesco è una faccenda privata e che rispetterà le volontà della famiglia di non rivelare niente sulle condizioni di Shumacher.

Il legame tra Todt e Schumacher si è consolidato nel tempo attraverso le sfide e le vittorie alla Ferrari, con il culmine massimo raggiunto nel 2000. Todt ha descritto il famoso abbraccio con Schumacher sul quel podio come il momento sportivo più felice della sua vita.

Recentemente il fratello di Shumacher è tornato anch'essi a parlare, dichiarando che la famiglia non comunicherà più notizie riguardo lo stato di salute dell'ex pilota tedesco.