di

La Chevrolet Corvette Z06 di ultima generazione è finalmente arrivata sul mercato con l'obbiettivo di portare all'estremo le performance del modello "standard". Come al solito, pare ci sia riuscita egregiamente, e a confermarlo è Jay Leno: il conduttore statunitense ha avuto modo di provarla personalmente.

Innanzitutto c'è da dire che la vettura si basa sulla prima Corvette a motore centrale che sia mai stata costruita. Per Chevrolet era indispensabile muovere il sistema propulsivo dall'avantreno in un'ottica di incremento prestazionale, e dobbiamo dire che il risultato è stato ottenuto.

La Z06 infatti va da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi (quarto di miglio eccezionale per la Z06) grazie ad un possente V8 aspirato da 5,5 litri, il quale manda sull'asfalto 670 cavalli di potenza a 623 Nm di coppia: è il V8 più potente mai utilizzato da Chevrolet in un'auto di serie. Da parte nostra speriamo che la vettura sia più facile da acquistare rispetto alle altre varianti, poiché la situazione in questo senso è stata drammatica fin dal lancio.

A ogni modo Leno ha scoperto immediatamente che il bolide è estremamente veloce e, grazie al pacchetto Z07 che aggiunge altra fibra di carbonio e un alettone ancora più efficace, ha dalla sua anche un carico aerodinamico da auto da pista. Secondo Leno la Corvette Z06 costerà meno di 100.000 dollari tuttavia, anche se il prezzo consigliato potrebbe avvicinarvisi, quello reale sarà sicuramente molto meno accessibile.

Probabilmente la caratteristica più impattante della macchina è il sound. L'unità aspirata LT6 produce una melodia fantastica dal basso fino alla linea rossa degli 8.600 giri al minuto, e non ha alcun problema di tipo termico. Il muso dell'auto è in pratica un enorme radiatore composto da tre parti unite insieme, anche se in totale sulla vettura se ne possono trovare cinque. Il team ingegneristico si è assicurato, tramite un sistema impressionante, che non ci siano problemi di surriscaldamento.

La nuova Corvette Z06 raggiungerà i primi clienti entro la prossima estate. Date le premesse, gli acquirenti saranno sicuramente soddisfatti. In ultimo però vogliamo chiudere restando nei pressi del produttore americano per rimandarvi ad un interessantissimo avvistamento risalente al mese scorso: una Corvette E-Ray al Nürburgring. La supercar a stelle e strisce vuole elettrificarsi e seguire il trend dell'intera industria automobilistica, e di sicuro ne vedremo delle belle.

FONTE: thedrive
Quanto è interessante?
1