di

La Porsche 912 venne prodotta tra il 1965 e il 1969 ed era un modello entry-level e più economico rispetto alla 911, caratterizzata da un motore 4 cilindri da 90 CV derivato dalla Porsche 356. Zelectric le ha dato nuova vita, creando una sorta di restomod che sotto al cofano monta il motore elettrico di derivazione Tesla.

Ciò che rendeva unica la Porsche 912 era il suo comportamento su strada. Nonostante la scarsa potenza, il peso ridotto e la posizione arretrata del motore le conferivano un carattere tutto pepe, che poteva anche diventare complesso da gestire per un guidatore meno esperto. Queste caratteristiche sono una specie di carte d’identità del mezzo e Zelectric ha voluto mantenerle, ma nel processo di conversione ha ottimizzato e migliorato alcuni aspetti.

Il cambio di motore infatti ha incrementato notevolmente la potenza, quindi l’auto ha subito una rivisitazione al comparto sospensioni e all’impianto frenante, senza dimenticare che adesso può contare su pneumatici ben più sviluppati rispetto a quelli di 60 anni fa.

Il motore, seppur elettrico, continua ad essere nella stessa posizione originale, mentre il pacco batterie si trova sotto al cofano anteriore, e così facendo sono riusciti ad equilibrare il peso della vettura, che non risulta più eccessivamente sbilanciata come la 912 standard.

Solitamente quando si parla di “elettrico” in campo motoristico, il pensiero va dritto alle batterie e di conseguenza al peso. Non è un mistero che uno dei lati negativi delle attuali vetture EV sia proprio il peso, ma in questa circostanza, la conversione non ha sconvolto il risultato della bilancia, che mostra un aggravio di peso di soli 150 kg, e stando a quanto dichiarato dal costruttore, con la batteria equipaggiata si possono percorrere fino a 140 miglia, vale a dire circa 225 km.

Come era facile aspettarsi, le prestazioni sono il punto di forza di questa Porsche 912 speciale, e Jay Leno è rimasto alquanto stupito da questa realizzazione, al punto di valutare seriamente la conversione di qualche vettura presente nella sua collezione.

E a proposito di “engine swap” utilizzando propulsori Tesla, l’inglese Electric Classic Cars ha convertito una Land Rover Defender degli anni ‘60 col motore della Tesla Model S. Se invece siete curiosi di scoprire qualche altra Porsche elettrificata, guardate la restomod di Everrati basata sulla Porsche 964.

Quanto è interessante?
2