Jaguar Land Rover rimanda il lancio dei modelli elettrici: 'Ci prendiamo il nostro tempo'

Jaguar Land Rover rimanda il lancio dei modelli elettrici: 'Ci prendiamo il nostro tempo'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'era dell'elettrico incombe sempre più paurosa (o festosa, dipende dai punti di vista) sul mondo delle auto. Tutti i brand cercano di fare del loro meglio per essere al passo con i tempi, ma la risposta negativa degli automobilisti costringe loro a un ripensamento. E così Jaguar Land Rover ha deciso di rimandare il lancio dei modelli EV.

Già, nonostante l'avvicinamento al famigerato 2035, data che potrebbe cambiare e che non sembra più così ferrea come poteva sembrare solamente pochi mesi fa, alcune aziende dell'automotive sembrano fare un passo indietro di fronte allo scarso successo commerciale dell'elettrico. I clienti ancora non si fidano di questo nuovo corso dell'automotive, e così anche i produttori fanno dietrofront; e questo scenario non riguarda esclusivamente l'Europa: forte calo per le auto elettriche anche in Cina a gennaio 2024, -39%.

Tra i grandi nomi del settore, l'ultimo a dichiararsi poco incline alla transizione è il gruppo britannico Jaguar Land Rover. La Casa inglese, infatti, si è vista costretta a rivedere i propri progetti, posticipando alcuni debutti di modelli elettrici, e concentrandosi sulla produzione di auto ibride di tipo plug-in (tempesta in arrivo sulle auto elettriche? 'La gente vuole le ibride e Toyota gongola').

A rivelarlo è stato Adrian Mardell (CEO del Gruppo) in persona, durante un incontro con gli investitori, rivela il sito motoristico olandese AutoWeek. Nulla di catastrofico; le auto elettriche continueranno a essere progettate e realizzate (e forse anche acquistate), ma sono i ritmi a essere stati leggermente rivisti: entro il 2026 ci saranno quattro modelli EV a firma Land Rover e non sei come precedentemente previsto. "Ci stiamo prendendo il nostro tempo per assicurarci di portare sul mercato i migliori veicoli che abbiamo mai sviluppato", le parole di Mardell riportate da AutoWeek.