In Italia è boom di furti di auto a noleggio: rubate più di 4 vetture al giorno

In Italia è boom di furti di auto a noleggio: rubate più di 4 vetture al giorno
di

Negli ultimi anni, alla luce della crisi del diesel e della prospettiva elettrica, sempre più persone, anche nel nostro Paese, hanno scelto un noleggio a breve e lungo termine anziché l’acquisto vero e proprio - turisti compresi. Purtroppo di pari passo sono cresciuti anche i furti di auto “in comodato”.

Nel 2018 sono stati rubati 1.594 veicoli in noleggio a breve termine, più di 4 al giorno, un danno che supera i 10 milioni di euro, senza calcolare quelli all’immagine della nostra nazione - spesso infatti sono turisti stranieri a essere colpiti, che perdono i bagagli nei furti. Le regioni più a rischio sono purtroppo al centro-sud, con Campania, Puglia, Sicilia e Lazio in prima fila, con l’anomala aggiunta della Lombardia al nord. Regioni in cui avviene il 90% dei colpi.

In 12 mesi il trend è cresciuto del 36%, nel 2017 i furti erano stati 1.173, e ora rischia di mettere in ginocchio il settore. Questo nonostante tutti i dispositivi di sicurezza adottati dagli operatori, pensiamo ai rilevatori GPS ad esempio. Secondo l’Aniasa, l’Associazione che all’interno di Confindustria rappresenta il settore dei servizi di mobilità (noleggio veicoli a lungo termine, rent-a-car, car sharing, fleet management e servizi di infomobilità e assistenza nell’automotive) e che ha elaborato questi dati, negli ultimi 6 anni i veicoli sottratti e poi recuperati sarebbero poi passati dal 18% al 49%. Il danno inoltre sarebbe doppio: oltre alla sottrazione del veicolo, gli operatori non possono noleggiare di nuovo il mezzo finché non viene rimpiazzato nella flotta. Un primato davvero triste per il nostro Paese.

Quanto è interessante?
2