In Italia meno dell'1% dei veicoli è elettrico o ibrido, in attesa dei dati 2019

In Italia meno dell'1% dei veicoli è elettrico o ibrido, in attesa dei dati 2019
di

In Norvegia le vendite mensili di auto elettriche hanno già da qualche mese superato quelle delle tradizionali, trasformando il Paese nel più grande mercato EV del vecchio continente, come vanno invece le cose in Italia?

Ce lo dice una nuova analisi di Facile.it su dati ACI, secondo cui a dicembre 2018 le autovetture elettriche e ibride immatricolate lungo tutta la penisola erano appena 256.000 - lo 0,66% del totale. Dati alquanto imbarazzanti, fotografati però in un momento di "stanca" per il mercato EV, prima dell'attuale Ecobonus e degli altri incentivi auto regionali 2019-2020 - dunque per cifre realistiche sarà meglio aspettare il prossimo mese di dicembre.

Le cose migliorano soltanto se si considerano anche altri veicoli "Green" a basse emissioni: se si contano anche auto a GPL e metano si arriva a 3,6 milioni di veicoli, il 9,3% dell'intero parco circolante in Italia. Ancora oggi la crescita dei veicoli green procede a ritmi molto contenuti, ad esempio fra il 2015 e il 2018 c'è stato uno scarto di appena l'1%, discorso diverso invece solo per l'elettrico e l'ibrido, settore cresciuto del 130% dal 2015 al 2018 - e sarà davvero molto interessante paragonare i dati 2018-2019 e 2015-2019.

Guardando alle singole regioni, è la Lombardia quella che guida la rivoluzione elettrica con 73.000 veicoli a dicembre 2018, l'1,20% del totale, seguono il Trentino-Alto Adige con l'1,12% e l'Emilia-Romagna all'1,03%. Bene anche il Veneto e il Lazio, rispettivamente a 0,92% e 0,90%, il lavoro da fare per uno switch completo però è ancora tantissimo. Nelle cinque regioni nominate ci sono il 70% di tutti i veicoli elettrici-ibridi immatricolati in Italia... sembra inoltre che nessuna regione del sud abbia ideato incentivi per l'acquisto di auto a basse o zero emissioni. Come spesso accade, un'Italia a doppia velocità...

Quanto è interessante?
3