di

E' passato quasi un anno da quando vi abbiamo parlato del Microlino 2.0, e cioè di una piccolissima e affascinante vettura sviluppata appositamente per la mobilità urbana a emissioni zero durante il Salone di Ginevra 2020.

Si tratta del frutto degli sforzi di una piccola società tedesca, la quale possiede però forti ambizioni. Il "2.0" deriva dal fatto che in realtà esiste un Microlino 1.0, ma con la nuova versione la compagnia porterà sul mercato una struttura tutta nuova, un retrotreno più largo per incrementare la stabilità di marcia e un motore elettrico sicuramente più prestante del precedente.

Non staremo qui a spiegarvi tutti i risvolti e gli accordi circa la produzione del Microlino 2.0, ma dovete sapere che adesso abbiamo una effettiva roadmap inerente la preparazione dei prototipi, l'approvazione delle agenzie per l'omologazione stradale e infine anche la data per l'avvio produttivo su larga scala, fissato al prossimo 21 settembre.

A dicembre 2020 sono stati testati i primi prototipi, mentre in questo momento il team di ingegneri si sta assicurando di completarli per poi passare al secondo stadio prototipale entro la fine di marzo. Per l'inizio dell'estate invece la compagnia arriverà a una fase di pre-produzione la quale le permetterà di avviare il processo di omologazione. Se tutto dovesse andare per il verso giusto, e se ogni tipo di intoppo sarà scongiurato, potremmo vedere le prime Microlino 2.0 circolare sulle nostre strade entro la fine di quest'anno.

Riguardo configurazioni e prezzi, il Microlino 2.0 avrà una soglia d'ingresso di 12.000 euro, coi quali offrirà un range per singola carica di circa 200 chilometri, che sono di sicuro più che sufficienti per circolare con tranquillità all'interno delle città europee.

In attesa di ricevere ulteriori aggiornamenti sullo stato dei lavori e approfondimenti su dettagli tecnici e ingegneristici, vi consigliamo di dare un'occhiata ad un'altra piccola macchina la quale si appresta ad arrivare sul mercato. Stiamo parlando di una minuscola auto elettrica Toyota che risponderà al nome di C+pod: essa punterà a conquistare i consumatori grazie alla sua leggerezza garantita dall'uso estensivo della plastica.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1
L'interessante Microlino è quasi pronto: ecco la roadmap completa