INFORMAZIONI SCHEDA
di

In Italia abbiamo appena inasprito le pene per chi fugge da un controllo della Polizia Stradale e innesca pericolosi inseguimenti, anche nel Regno Unito però non si scherza.

Sembra infatti che uno studente sia stato condannato in Cornovaglia a 8 mesi di prigione e a 3 anni di interdizione alla guida per aver costretto la polizia locale a un inseguimento a 220 km/h. Sembra che Leon Lloyd, questo il nome dell'automobilista 23enne fermato, guidasse sprovvisto di assicurazione, motivo per cui la Polizia ha tentato di fermarlo.

Avrebbe poi riferito agli agenti di aver ritirato la sua nuova Subaru Impreza quello stesso giorno, peggiorando poi la sua situazione scappando via dalla volante. Un errore imperdonabile, che ha messo a repentaglio la sua incolumità, quella di altri automobilisti e quella degli agenti, facendo sorpassi azzardati, esagerando con la velocità (andando oltre i 160 km/h in una strada con limite a 100 km/h), facendo pericolosi slalom fra le auto in marcia.

Circa 15 km dopo l'inizio dell'inseguimento la "nuova" Subaru Impreza del giovane avrebbe fuso il motore rilasciando non poco fumo nell'aria. A guardare le immagini, l'auto sembrerebbe una Impreza WRX Sti in livrea World Rally Blue, un'auto estremamente divertente da guidare che ha sorpreso anche gli agenti: "Non pensavamo potesse andare così veloce, infatti il motore ha ceduto."

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
1