Ingegnere Apple si schianta con Autopilot attivo: denunciata Tesla

Ingegnere Apple si schianta con Autopilot attivo: denunciata Tesla
di

Nonostante i dati ufficiali di Tesla parlino chiaro, con Autopilot che aiuta a diminuire gli incidenti quando attivo, esistono dei casi limite in cui può funzionare poco o male - anche se accadeva soprattutto in passato. Sarà interessante seguire un nuovo caso, una denuncia mossa contro Tesla per un incidente mortale.

Questa la vicenda: è il 23 marzo 2018 e Wei Lun Huang, un ingegnere Apple, sta viaggiando lungo la Highway 101 a Mountain View, in California, con la sua Tesla Model X del 2017 e Autopilot inserito, con velocità impostata a 75 miglia all’ora (120 km/h). Tutto procede normalmente finché l’auto non si schianta contro una barriera di sicurezza a 71 miglia all’ora (114 km/h), causando la morte del conducente.

Ora la famiglia dell’uomo ha depositato una denuncia contro Tesla, il cui sistema di guida semi autonoma avrebbe causato l’incidente. Sarà molto difficile giungere a una conclusione, le indagini preliminari svolte sulla black box della vettura hanno mostrato come l’uomo alla guida abbia innescato Autopilot 4 volte in 32 minuti di viaggio. Il sistema sarebbe reo di aver perso la corsia e aver virato dritto verso la barriera, sempre il black box ha rivelato come il conducente non abbia mai preso il controllo negli istanti precedenti all’impatto

Proprio su questo si focalizza l’accusa, Autopilot avrebbe dovuto seguire la corsia evitando lo schianto. La famiglia punta anche su altro: sul fatto che Autopilot sarebbe stato successivamente aggiornato sulle nuove Tesla, confermando dunque come la versione precedente utilizzata dall’ingegnere Apple non fosse sicura al 100%. Sarà davvero interessante capire come si muoverà il giudice in merito.

FONTE: TheDrive
Quanto è interessante?
2