Infiniti dice addio alla Project Black S, la coupé che voleva fare la F1

Infiniti dice addio alla Project Black S, la coupé che voleva fare la F1
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La Infiniti Project Black S era una concept car che celebrava l'impegno del marchio in Formula 1, prima attivo con Red Bull e poi con Renault F1, team che ha oggi presentato la nuova Alpine F1 A521. La coupé ad alte prestazioni era basata sulla Infiniti Q60 e prendeva in prestito tecnologia dalla monoposto Renault R.S.18. del 2018.

I fan del marchio di lusso di proprietà Nissan erano cautamente ottimisti su un'eventuale versione di produzione del folle concept, l'entusiasmo derivava da numerose voci di corridoio che ne confermavano lo sviluppo. Da quel 2018 sono cambiate molte cose: la pandemia ha stravolto il mondo dell'automobile - e non solo - e Infiniti ha abbandonato la Formula 1 nel suo ruolo di sponsor. Lo sviluppo in chiave produzione della Project Black S è ufficialmente cessato, la notizia proviene da Kyle Bazemore, un portavoce del marchio intervistato da Automotive News.

Infiniti ripete quanto visto con la Q50 Eau Rouge, berlina dotata del V6 della Nissan GT-R e di numerosi componenti sportivi. La Eau Rouge fu presentata come concept e arrivò fino allo stadio di prototipo, presentato al Salone di Ginevra 2014. Nel gennaio 2015 i piani per portarla nelle concessionarie Infiniti furono definitivamente abbandonati.

Star del Salone di Parigi 2018, la Project Black S presentava tecnologia sviluppata in collaborazione con Renault F1 Team. La coupé era dotata di sistemi di recupero energia simili a quelli delle power unit delle monoposto odierne, con l'adozione di un pacco batteria da 4,4 kWh. Questi accorgimenti spingevano la potenza del V6 biturbo fino a 571 CV. Grazie alla potenza extra la Project Black S scattava da 0 a 100 km/h in meno di 4 secondi.

Secondo Automotive News lo stop allo sviluppo della Project Black S non è avvenuto soltanto per l'addio alla Formula 1, precedentemente un cambio nell'organigramma l'aveva congelato: il principale promotore del progetto era Roland Krueger, presidente di Infiniti fino al gennaio 2019.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
1