Troppi incidenti con Tesla in Autopilot, la NHTSA ha aperto un'indagine

Troppi incidenti con Tesla in Autopilot, la NHTSA ha aperto un'indagine
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Le autorità di regolamentazione degli Stati Uniti hanno appena aperto una investigazione formale sull'assistenza di guida Tesla che risponde al nome di Autopilot. A quanto pare una serie di incidenti ha portato la vicenda all'attenzione di chi di dovere.

Ad oggi la National Highway Traffic Administration afferma di aver identificato almeno 11 incidenti tra modelli Tesla e veicoli di emergenza fermi in sosta a bordo strada. Dal gennaio del 2018 hanno avuto come conseguenza diciassette ferimenti e persino un decesso.

E' per questo motivo che la NHTSA ha deciso di muoversi dando il via ad una valutazione preliminare dell'Autopilot delle Model 3, Model S, Model X e Model Y costruite tra il 2014 e il 2021. In base a quanto appena riportato dall'agenzia Reuters, i veicoli interessati sarebbero circa 765.000.

"I proprietari dei veicoli in questione hanno tutti confermato di avere l'Autopilot o il Traffic Aware Cruise Control attivo negli attimi antecedenti gli scontri." Con questa affermazione NHTSA ha avviato l'indagine, ma da parte nostra ci teniamo a sottolineare che l'Autopilot non è una funzionalità di guida autonoma completa, bensì un sistema di cruise control adattivo particolarmente avanzato, il quale può in alcuni casi svoltare al posto del conducente.

Secondo i dati raccolti dall'ente appena menzionato, tutti e undici gli incidenti si sono verificati di notte, e potrebbero aver avuto come causa della confusione dei coni stradali, la segnaletica luminosa a forma di freccia sui guardrail oppure le luci di emergenza di altri veicoli. Purtroppo non abbiamo ancora dettagli precisi nel merito della questione, e la NHTSA sta lavorando proprio per fare chiarezza su tutto quanto.

In chiusura vogliamo cambiare argomento senza allontanarci dal brand californiano, poiché gli automobilisti europei possono finalmente mettere le mani sulle primissime Model Y: tantissimi esemplari sono già stati importati dalla Cina. Ecco un particolare avvistamento sulle strade del Vecchio Continente.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2