Un incidente mortale su quattro è colpa dell'alcol, bisogna imporre l'etilometro a bordo?

Un incidente mortale su quattro è colpa dell'alcol, bisogna imporre l'etilometro a bordo?
di

In Europa perdono la vita in macchina 25.000 persone ogni anno. Una morte su quattro è colpa dell'alcol. Ora si valutano nuovi strumenti per lottare contro le stragi del sabato sera, anche se le sanzioni sono già altissime. Forse un aiuto potrebbe venire dalla tecnologia.

In alcuni Stati membri dell'UE, ad esempio, è stato introdotto l'obbligo di etilometro a bordo per le persone con precedenti per guida in stato d'ebrezza. Ad esempio quando l'automobilista viene beccato con troppo alcol in circolo, oltre alla sospensione della patente si intima l'installazione dell'etilometro smart: il veicolo non parte se l'automobilista non supera il test.

In UE i veicoli devono obbligatoriamente essere predisposti per l'installazione dell'etilotest anti-avviamento, sta poi agli Stati membri decidere se introdurre il dispositivo tra le sanzioni accessorie.

Tra gli Stati che hanno già introdotto l'obbligo di etilotest anti-avviamento c'è anche la Francia, ovviamente anche in questo caso non è una misura destinata a tutti gli automobilisti, ma solo a quelli già beccati sopra ai limiti.

Se ne parla anche in Italia, con un incontro a Roma tenuto proprio in questi giorni. L'incontro è stato promosso dalla Fondazione Ania per la sicurezza stradale e da European Transport Safety Council.

"La tecnologia può offrire un valido aiuto con i sistemi 'alcohol lock' e proponiamo di renderli obbligatori per i recidivi", ha detto ad esempio Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione Ania.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
1